Curve

VOG

BEAMS MONO-EL

Tile of Spain Awards


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Nuovo volto per gli Headquarters Living Divani
Rinnovati gli spazi del cuore direzionale e produttivo di Anzano del Parco, tra nuove aree espositive e ambientazioni museali
Autore: ilaria galliani
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
08/10/2021 - Nuovo volto per l’Headquarter di Anzano del Parco, cuore direzionale e produttivo Living Divani, dove il brand ha ampliato e arricchito gli spazi con nuove aree espositive, raggiungibili attraverso una scenografica scalinata realizzata in acciaio Corten.
 
All’interno dell’architettura industriale dell’ultimo ampliamento acquisito nel 2019, Living Divani ha dato vita ad una nuova zona con l’obiettivo di accogliere gli ospiti in uno spazio conviviale arredato con alcune delle proposte a catalogo, nate per la casa ma adatte anche a completare con eleganza e versatilità gli ambienti del contract e dell’hospitality.

Protagonisti dell’allestimento i tavoli Notes di Massimo Mariani, accompagnati dalle poltroncine Maja D di Piero Lissoni e dalle sedie Era Chair di David Lopez Quincocesinsieme ad un tavolo Wedge di Arik Levy che riunisce intorno a sé un mix di diversi modelli di sedute a collezione: la famiglia Grace di Giopato&Coombes, le mini Tombolo di Piero Lissoni, le Rivulet di Junpei&Iori Tamaki e le George’s di David Lopez Quincoces. Divide lo spazio, a creare un’area più privata, una libreria Sailor di David Lopez Quincoces che abbina mensole a funzionali contenitori con anta a ribalta, presentata con montanti nella nuova finitura colore grigio canna fucile. 

Uno spazio intimo e funzionale, che svela l’identità del brand, in un continuum visual e dinamico, anche attraverso una quadreria posta alla parete che propone storiche campagne stampa, scatti e dettagli unici dei prodotti, oltre ad alcune immagini creative dei pezzi più rappresentativi sviluppati nel tempo.
 
L’ampliamento prosegue con il nuovo Spazio Mostre destinato all’esposizione permanente della “The Uncollected Collection”, la collezione realizzata nel 2019 in edizione limitata firmata da Piero Lissoni per celebrare e suggellare il duplice anniversario: 50 anni dalla nascita di Living Divani e 30 di collaborazione come Art Director dell’architetto Piero Lissoni. Grafiche con focus sui dettagli, oltre a descriverne il concept al confine tra arte e design, accompagnano il visitatore in un percorso alla scoperta di questo progetto spettacolare che mostra, disposti su pedane, queste opere frutto di una creatività suggestiva.
 
Accanto ad un singolare banco da lavoro, due sono le famiglie di oggetti che giocano sul concetto di “doppio peso”, andando oltre il classico binomio forma-funzione. Una famiglia è caratterizzata da volumi pieni e sinuosi in fusione di alluminio, per arredi spettacolari dal sapore fantastico e dai colori accesi; l’altra dalle figure eccezionalmente eteree e semplificate in tondino d’acciaio e alluminio, un intrico di segni sottili che diventano ora i molteplici piedi di un tavolo, ora le gambe di una sedia. Oggetti nel segno della libertà e della maestria tecnica, che pongono Living Divani tra i nomi protagonisti del Made in Italy, garanzia di qualità riconosciuta a livello internazionale.
 
 
Ritornando verso lo showroom principale, anche l’area espositiva dedicata all’outdoor è stata rinnovata per dare spazio al divano Kasbah di David Lopez Quincoces, che si contraddistingue per una modularità aperta, che consente di variare le sue configurazioni nel tempo. Questo nuovo prodotto fa esplodere tutto il fascino degli spazi aperti, del legame con la natura, della vita conviviale, dei pensieri che volano liberi, con uno stile che si fa rilassato e informale senza rinunciare alla delicatezza delle forme. 
 
Proseguendo all’interno dell’architettura in vetro firmata nel 2007 da Piero Lissoni, lo showroom aziendale mette in scena il lifestyle del brand in spazi espositivi ininterrotti e fluidi, con scorci spettacolari sul giardino circostante: in un dialogo armonico tra icone e novità della collezione 2021. All’ingresso l’area accoglienza punta sulla collezione Sumo di Piero Lissoni caratterizzata dal pianale in noce canaletto su cui poggiano volumi imbottiti di diversi spessori, e la possibilità di aggiungere un meccanismo poggiatesta regolabile su varie posizioni, in un’idea di comfort totalmente personalizzabile. Le proporzioni volutamente esagerate ed invitanti delle poltrone sono bilanciate dall’essenzialità del tavolino, qui presentato nella variante in marmo Sahara Noir.

Alla parete, la libreria Sailor di David Lopez Quincoces alterna montanti a sezione esagonale in acciaio verniciato ottone patinato a ripiani in acero sbiancato e noce canaletto, in un progetto calibrato all’insegna di una raffinata sartorialità artigianale. 
 
Salendo al piano superiore, un primo ambiente propone il modello Greene di David Lopez Quincoces che si contraddistingue, sia nella variante divano che poltrona, per la scocca esterna dolcemente curvata, pronta ad accogliere ampie cuscinature. Scelti a completare i tavolini della recente collezione Flap del milanese Studio Klass, di Marco Maturo e Alessio Roscini. Disponibili nelle 4 forme (rotonda, rettangolare, quadrata e allungata), si identificano per la fascia laccata che accoglie il piano-coperchio in essenza apribile grazie ad un pistone.
 
Torna protagonista nella successiva zona living la famiglia di imbottiti Sumo, a firma Piero Lissoni, che completa la proposta affiancando alla variante divano e dormeuse con base curvilinea, lanciata nel corso del 2020, nuovi elementi che offrono la possibilità di aggiungere un meccanismo poggiatesta regolabile su varie posizioni per interpretare nuove attitudini e rituali dei corpi e delle menti. Nella panca Sumo, cuscini d’appoggio di diverse misure si abbinano al piano in legno, a cui poter combinare eleganti e funzionali contenitori colorati; al suo fianco il tavolino Sumo è disponibile con piano in inediti materiali per riscoprire il piacere della matericità e degli inaspettati giochi di accostamenti, come la nuova variante in marmo Forest Green dal colore verde intenso, con venature che vanno dall’oro, al marrone, fino al color avorio. Al centro le tre versioni dei tavolini Moon Coffee Table di Mist-o mostrano le loro molteplici funzionalità: Full Moon, un volume basso ed ampio con apertura battente superiore, Moon Eclipse un duo che abbina un cilindro basso e ampio ad un contenitore satellite apribile su un lato e Moon Satellite, un contenitore su ruote che svela la sua multifunzionalità attraverso due vani accessibili caratterizzati da diverse dimensioni e capacità. A schermare questa ambientazione le linee essenziali della libreria Sailor di David Lopez Quincoces, nella variante più intensa che abbina l’essenza di in Stone Oak® alla laccatura nera.
 
 
La collezione notte, nata dalla trasformazione dei più celebri imbottiti Living Divani, è qui rappresentata dal letto Extrasoft Bed. L’area del materasso è circondata da un perimetro di volumi soffici e regolari impreziositi dalle cuciture a vista, che diventano asimmetrici nella testata sprigionando voglia di relax, ed insieme di energia e carattere. Ai lati, vengono affiancati il tavolino Flap ed il comodino Moon, dalle linee arrotondate e dalla funzionalità nascosta. Il recente Era Scrittoio dello spagnolo David Lopez Quincoces completa la famiglia omonima, dalle linee grafiche e dalle studiate combinazioni materiche e cromatiche. Lo accompagna la sedia George’s del medesimo designer nella versione intrecciata in cuoio che impreziosisce la struttura in acciaio verniciato nero su cui è appoggiata la seduta in massello di frassino. 
 
Una piccola area relax è creata grazie ad un elemento “a isola” del divano Floyd-Hi di Piero Lissonicontraddistinto da forme sinuose e dal piede scultoreo, classico e hi-tech al tempo stesso, per delineare l’ambiente e caratterizzarlo di un’eleganza rinnovata.
 
Il percorso continua con una sala da pranzo, che viene creata intorno al tavolo Brasilia di David Lopez Quincoces, proposto nella sua versione bi-materica e accostato alle poltroncine Maja D di Piero Lissoni con vestina lunga, rivestite con delicato tessuto melangiato. Schermano la parete le librerie Aero, la cui precisione e delicatezza si ispirano ai materiali ed alle tecnologie all’avanguardia con cui il designer Lukas Scherrer di Shibuleru ha avuto a che fare nel corso della propria formazione. Gli aerodinamici scaffali sono infatti sostenuti come per magia da una scenografia di montanti verticali fluttuanti, per un nuovo totem domestico. 
 
Racconta la vibrante modernità che ha sempre contraddistinto Living Divani la successiva area living che presenta dei classici a firma Piero Lissoni come il divano Wall, dalle linee squadrate e dagli angoli vivi e il divano Metrocubo dalle forme piene e pronunciate, attorno al tavolo basso Grek di Gabriele e Oscar Buratti, un imponente piano d’appoggio solcato da una fessura centrale, che può fungere da portariviste. Donano leggerezza all’insieme le iconiche poltroncine Frog di Piero Lissoni, essenziali nell’ intreccio in cuoio naturale e i tavolini Kiwi di Keiji Takeuchi all’insegna della poeticità delle piccole cose. 
 
Caratterizzata dal particolare dei cuscini di bracciolo e schienale incastonati tra struttura e seduta, la famiglia Floyd-Hi 2 delinea un’ulteriore ambientazione e, nella versione con piedino singolo, diventa componibile con il divano Floyd-Hi 2 System di Piero Lissoni. Contraddistinto da forme fluide e rassicuranti che si sviluppano nello spazio a creare la composizione desiderata, questo prodotto dialoga con gli omonimi tavolini, con piano in cristallo temperato sorretto da una staffa in lamiera d'acciaio.

Vivacizzano la scena i Pebble Low Table, famiglia di tavolini firmati Lanzavecchia + Wai dalle forme sinuose ed organiche come quelle delle pietre, che privilegiano ora uno sviluppo tondeggiante, ora allungato, perché la natura non è mai uguale a sé stessa ma vive di individualità. Corpi fluidi che si muovono nello spazio, dove la semplicità del segno corrisponde alla preziosità dei materiali e all’esattezza di esecuzione, per arredi dalla sofisticata unicità.
 
La sala riunioni, resa luminosa da ampie vetrate e impreziosita dalla Material Lab retrostante, è dedicata ad un’imponente composizione Extrasoft, icona visiva del brand firmata Piero Lissoni e datata 2008, ancora oggi bestseller nella sua duplice variante indoor e outdoor: versione soffice di Extra Wall, primo rivoluzionario prodotto ad aver proposto una visuale a 360° nel living. Ad accompagnarlo sono stati scelti i tavolini a “C” Tethys, in cui domina l’appeal dei materiali come il marmo e le raffinate essenze. 
 
 
In un piccolo ambiente più esclusivo, quasi “museale”, il tavolo trasparente Drop Table di Junya Ishigami, oggetto scultura dall’estetica pura e dalla nitida poetica, è affiancato dalla collezione Family Chair anch’esse firmate dall’architetto giapponese: cinque sedie diverse che in maniera ironica e leggermente surreale paiono essere figlie della distorsione prodotta dal piano a lente del tavolo, accompagnate dalle librerie Bukva di Victor Vasilev, che appaiono come quadri astratti alla parete. 
 
Un po’ arredo un po’ scultura, osservatorio intimo e chic sul mondo, la poltrona Lemni di Marco Lavit in Cuoietto rubino racconta la voglia di liberarsi dai pesi superflui e librare nell’aria, in totale sintonia con la silhouette asciutta e grafica della lampada Light with a table a firma Keiji Takeuchi. Esito di una costruzione sapiente, è composta da una base per dare equilibrio, un tubo metallico che si ricurva terminando in una sorgente luminosa e un tavolino, ad esso collegato tramite inserto, dotato di tecnologia per la ricarica wireless. 
 
Con la famiglia Rod, disegnata da Piero Lissoni, Living Divani arricchisce un ulteriore ambiente living di nuove possibilità funzionali ed espressive. Lanciato nel 2012, Rod si è ampliato negli anni sviluppando diverse varianti sempre accomunate da uno schienale sottile, una scocca leggera ed aerea su cui poggiano invitanti cuscini con bottoni a vista: la versione curvilinea Rod Bean, composta da elementi centrali e terminali con cui realizzare sviluppi sinuosi dando vita a spazi più coinvolgenti, e non può mancare la versione “materica” Rodwood, con scocca a vista in Stone Oak®, per un effetto visivo estremamente naturale. Completano l’ambiente la panca Track in pelle e i tavolini Era Table di David Lopez Quincoces disponibili in diverse altezze e dimensioni, note rarefatte da disseminare liberamente in casa e insieme passe-partout per il contract. 
 
Si respira il mondo Living Divani nell’ambientazione giorno dove dominano le linee filanti della famiglia Ile Club di Piero Lissoni, declinata nella variante divano fisso e modulare, panca e tavolino. Ridotto al minimo spessore, il robusto scheletro metallico sostiene con leggerezza e senza sforzo la parte superiore, voluminosa, accogliente e visivamente importante. Alla parete, da un lato sfilano le librerie Aero, dall’altra figura lo specchio Galileo che ricorda una sorta di pendolo, pronto a oscillare per riflettere il mondo nelle sue molteplici sfaccettature.
 
Proseguendo un secondo ambiente notte è arricchito da una sfilata di librerie Off Cut di Nathan Yong che inquadrano il letto Rod Bed di Piero Lissoni, evoluzione dell’omonimo divano, con testiera imbottita arricchita dal dettaglio di trapuntatura e dai bottoni a vista. Lo accompagnano il comodino Stilt di Marco Guazzini Moon di Mist-o, insieme allo scrittoio/vanity Pebble dello studio Lanzavecchia + Wai, dove il piano d’appoggio smussato è sormontato da uno specchio dalla forma irregolare e lo sgabello Nina di David Lopez Quincoces, un arredo che sa essere minimale ed al tempo stesso decorativo. 
 
Schermato da pareti decorative in bambù il divano Lipp a firma Piero Lissoni arreda un’ulteriore area living mostrando una diversa declinazione dello stile del brand. Lipp reinterpreta la pregiata lavorazione capitonné con lo spirito geometrico contemporaneo tipico del marchio: un volume liscio e austero esteriormente, rialzato su sottili gambe in acciaio, viene impreziosito al suo interno da un poggiareni imbottito e trapuntato a creare un raffinato decoro a losanga. Sua declinazione, la poltrona Lipp accoglie la persona avvolgendola in un raffinato rivestimento trapuntato a rombi e in un’elegante scocca in rattan.

Al centro, i tavolini Plane di Massimo Mariani si compongono invece di 2 piani di vetro temperato paralleli uniti da un perno di appoggio, che racchiudono una lastra obliqua, a scelta rivestita in essenza oppure in marmo. Appartato, l’appendiabiti Ceiba del designer guatemalteco Luis Arrivillaga diventa una presenza grafica, una danza di strutture esili in movimento intorno ad un perno centrale che si chiudono e riaprono regalando diversi punti di vista e modalità di utilizzo.
 
Nell’ultimo ambiente, una suggestione per il momento del riposo è rappresentata dal letto Floyd-Hi Bed di Piero Lissoni che, come l’omonimo divano, si contraddistingue per il particolare dei cuscini grandi e morbidi che si appoggiano sulla testata più bassa, creando un piacevole gioco di altezze, incastri e consistenze nel segno della tridimensionalità e della purezza delle linee. Lo circondano il comodino cilindrico Moon di Mist-o in rovere tinto carbone e il comodino Era di David Lopez Quincoces con gambe metalliche bicolori, top in noce e fronte, fianchi presentati nella finitura laccata, a delineare una camera da letto di carattere che non rinuncia ai dettagli sorprendenti. Alla parete FJU di Kashkash è uno scrittoio superlineare: un pratico piano di lavoro ribaltabile che all’occorrenza può essere chiuso per liberare spazio, accompagnato dalla sedia Rivulet e sormontato dallo specchio Galileo. Completano la stanza le poltroncine Gray di Piero Lissoni, dalle linee estremamente pulite create da forme geometriche svuotate.
 
Protagonisti per la zona living sono il divano Dumas di Piero Lissoni d’ispirazione borghese che ripropone, rinnovata, una forma che nella memoria rappresenta il comfort per eccellenza dato da forme imbottite generose e vivibili. Una coppia di poltrone Sartor.C rappresenta la quintessenza del lusso discreto Living Divani attraverso la cura artigianale della lavorazione e dei dettagli, come il cuscino di schienale agganciato ai bottoni a vista sul retro tramite un cordino in Scooby e la particolarità del bracciolo e dello schienale “destrutturato” che suggeriscono un comfort più informale. Con piano laccato nero, in marmo o impiallacciato in essenza e un perimetro di listelli piroettanti, che li trasformano in pratici contenitori, i tavolini Islands Low Table decorano questo spazio all’insegna di un lusso che parla di tempi lontani, rivelandosi attualissimo.
 
Ad impreziosire gli ambienti, creano accattivanti pattern grafici a terra i tappeti flatweave della Kumo Collection disegnata dal duo Mist-o e i tappeti della Carpet Collection firmata da Harry Paul. Le forme archetipe e contemporanee del Progetto Styling, curato da Elisa Ossino Studio, esaltano invece la naturale bellezza degli arredi, completando la proposta di un “mondo Living Divani” con la propria filosofia di rigore, pulizia delle linee ed eleganza silenziosa. 

Living Divani su Archiproducts


1. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti


2. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti


3. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti


4. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti


5. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti


6. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti


7. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti


8. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti


9. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti


10. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti


11. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
14/03/2022
Rilassato e informale: il divano outdoor firmato Quincoces
La collezione di sedute modulari Kasbah si articola nello spazio attraverso isole lineari dedicate al riposo e alla convivialità

28/02/2022
Living Divani inaugura un nuovo monobrand in Cina
Tra pareti rivestite in bambù e pavimenti decorati da morbidi tappeti, lo spazio presenta le collezioni dedicate alla zona living, pranzo e notte

20/01/2022
Sedute come rifugi: la poltroncina Lemni di Living Divani
Un po’ arredo un po’ scultura, il progetto di Marco Lavit si muove con disinvoltura dalla zona giorno a quella notte

03/11/2021
Semplice come un gesto: Sumo by Living Divani
Nuovi elementi per la famiglia di imbottiti e tavolini disegnata da Piero Lissoni

22/09/2021
L'installazione Living Divani firmata Lissoni al Supersalone
In mostra le novità 2021, tra estetica silenziosa, sintesi geometrica e comfort quotidiano

19/08/2021
Living Divani alla Milano Design Week
Gli arredi 2021 in tre diversi allestimenti pensati per la nuova Living Divani Gallery, il Supersalone e l'HQ di Anzano del Parco

07/07/2021
Il Virtual Apartment di Living Divani
Uno spazio digitale dall'estetica minimal e rigorosa ospita gli arredi della collezione 2020, spaziando dal living alla zona notte e all'outdoor

14/05/2021
L'inedito set up Living Divani dedicato agli arredi indoor e outdoor
L'architettura industriale di Anzano del Parco ospita uno spazio conviviale con le ultime novità e ai progetti speciali

27/04/2021
Il nuovo divano firmato Quincoces per Living Divani
Versatile e personalizzabile, Kasbah si ispira al legame con la natura

13/04/2021
Presentati gli arredi della collezione 2021 Living Divani
Gli imbottiti firmati Piero Lissoni, i nuovi spazi di contenimento dei tavolini di Mist-o e la poltrona di Marco Lavit


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHIPRODUCTS NEWS
05.10.2022
120 anni di MisuraEmme
05.10.2022
Le schermature solari Resstende per i nuovi uffici Audirevi a Roma
05.10.2022
� le altre news

1. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
2. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
3. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
4. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
5. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
6. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
7. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
8. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
9. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
10. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
11. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
12. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
13. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
14. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
15. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
16. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
17. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
18. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
19. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
20. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
21. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
22. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
23. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
24. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
25. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
26. Living Divani_Headquarters 2021 ph Giorgio Possenti
1
2
3
4
5
6
7
8
9
LIVING-DIVANI

NOTES | Tavolo da giardino
NOTES | Tavolo rotondo
MAJA D

LIVING-DIVANI

 NEWS CONCORSI
+05.10.2022
Wood Architecture Prize by Klimahouse: candidature fino al 6 gennaio 2023
+28.09.2022
Greening the Industrial City: un parco industriale lungo il corso d'acqua naturale di Houston
+28.09.2022
Al via Art Cathedral, il nuovo concorso di idee di YAC
+26.09.2022
Piazza Armerina: percorsi e accessibilità nel centro storico
+21.09.2022
Gaudí La Coma Artists' Residences
tutte le news concorsi +

Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata