Tile of Spain Awards

JULIUS


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


I nuovi tappeti cc-tapis, tra sperimentazioni materiche e tridimensionalità
Lo spazio milanese di Piazza Santo Stefano ospita le nuove collezioni firmate Patricia Urquiola, Muller Van Severen e Edoardo Piermattei
Autore: antonella fraccalvieri
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
30/09/2021 - Per la collezione 2021 cc-tapis prosegue la sua collaborazione con Patricia Urquiola presentando la sua sesta collezione per l’azienda, mentre collabora per la prima volta con il duo belga Muller Van Severen e con l’artista italiano Edoardo Piermattei.
Patricia Urquiola presenta Venus Power, una collezione che porta con sé un messaggio libero, forte e gioioso che invita a considerare le dimensioni della femminilità insite in ognuno di noi, Ombra Collection di Muller Van Severen è un esperimento immersivo che evoca una terza dimensione in una superficie bidimensionale, mentre l’artista italiano Edoardo Piermattei, con la sua nuova collezione Dagallà, ha dato vita a nuove terre emerse dalla superficie di un tappeto.
 
Le collezioni sono state presentate in occasione della Milano Design Week all’interno dello showroom di Piazza Santo Stefano. L’ambiente è stato ampliato e riportato al suo stato originario, accentuando lo scheletro grezzo della superficie espositiva, tinto con materiali grigi e tattili per offrire una nuova esperienza ai visitatori.
Studio MILO ha seguito i lavori di ristrutturazione dello spazio, che continuerà a evolversi nel corso del 2021. Ogni visitatore viene accolto in un’atmosfera contemporanea immersiva, all’interno di un edificio milanese del XVIII secolo. Un contrasto di materiali ricercati e grezzi che instaura un dialogo con le nuove collezioni, ognuna protagonista dello spazio espositivo.
 

Venus Power Collection design by Patricia Urquiola

Ognuno, indipendentemente dal genere, porta con sé una dimensione di femminilità. Un’energia da abbracciare, ascoltare e accettare. Forte, potente e gioiosa, la collezione porta, attraverso una metafora, a riflettere sulla necessità di incorporare attributi femminili che coesistono in ciascuno di noi, “...se tutti – uomini e donne – considerassero e abbracciassero ogni singolo aspetto di sé, potremmo aggiungere più dimensioni e colori al modo in cui affrontiamo la quotidianità”, riflette Fabrizio Cantoni, amministratore delegato cc-tapis.
Linee nere delimitano il perimetro di sagome fluttuanti e identificano le singole lettere che compongono la frase “We all come from Venus”. Una dichiarazione di intenti che allude alla Graffiti Art, applicata anche nella texture ipnotica della collezione: un vortice di colore ispirato all’intrigante atmosfera di Venere. Completamente annodate a mano da artigiani tibetani, le decise linee nere del design sono intagliate a mano per emergere delicatamente in una forma 3D morbida e curva, che si ripete nella silhouette dei tappeti, un omaggio agli archetipi femminili.
La collezione Venus Power è un gruppo di 4 tappeti: Weallcomefromvenus, Nuvola, Cirrus e Venus, tutti disponibili in 3 diverse combinazioni di colore: blu, rosa e verde. La Collezione si presenta come un progetto accompagnato da un saggio scritto di Anja Aronowsky Cronberg, editor e autrice.
 

Ombra Collection design by Muller Van Severen

Ombra, un esperimento immersivo, un gioco di ombre che consente agli oggetti e all’immaginazione di fluttuare o addirittura volare. La collezione aggiunge una nuova dimensione allo spazio interno, evocando una sensazione tridimensionale in un oggetto bidimensionale e unendo questi mondi opposti nel tappeto.
La collaborazione tra cc-tapis e Muller Van Severen nasce a distanza, da incontri virtuali avvenuti nel corso del 2020. A seguito di questa prima conoscenza digitale, il duo belga ha seguito il tradizionale approccio creativo, sperimentando con carta, cartone e luce. Seduti a un tavolo e muniti delle torce dei loro cellulari, Fien Muller e Hannes Van Severen, fondatori dello studio, sono rimasti affascinati dalla possibilità di superare i confini della bidimensionalità, andando oltre una superficie piatta e statica.
Tagliando, incollando e fotografando, hanno delicatamente stratificato toni e ombre, aggiungendo non solo molteplici dimensioni al loro design, ma anche all’artigianato tradizionale, traducendoli in un tappeto di lana Himalayana e pura seta annodato a mano da artigiani tibetani. Un design che dialoga con gli oggetti posti su di esso, un contatto che dona una sensazione di leggerezza, proiettandosi fuori dalla bidimensionalità per atterrare in uno spazio tridimensionale. La collezione Ombra è disponibile in due design: Ombra monocromatico Ombra Block, grafico e multicolore.
 

Dagallà Collection design by Edoardo Piermattei

Di derivazione araba, “Dag allah” significa letteralmente “salvato da dio”. Questo termine è all’origine della parola italiana dagala, a richiamare le piante saponarie che emergono dal paesaggio lavico etneo.
Questo è stato il punto di partenza di Edoardo Piermattei, artista italiano con sede a Torino, che vede in questo termine il legante tra la cultura orientale e quella occidentale, tra artigiani e consumatori di tappeti. Giocando con queste origini, l’artista ha ulteriormente trasformato il termine in Dagallà, intravedendo la possibilità di creare nuove terre che emergono dalla superficie di un tappeto. Dagallà diventa “la pelle di questa nuova formazione”. – come descritto dall’artista.
Il passaggio da materiali quali cemento e pigmento a lana e tessuto è stato per Edoardo Piermattei una naturale conseguenza del suo personale approccio creativo, ma lavorare su una collezione di tappeti ha significato un autentico cambio di prospettiva. Abituato a lavorare dal basso verso l’alto, dedicandosi ad affreschi, murales e sculture di grandi dimensioni, il suo processo creativo ha subito un ribaltamento, partendo da una veduta aerea per atterrare sulla superficie di un tappeto. “Avere questa prospettiva cartografica dall’alto è come entrare in un luogo...camminare su una terra emersa”. Un quadro dall’alto che evoca il legame del significato divino originario del termine “Dag allah”. Piermattei considera Dagallà un legame che elimina ogni tipo di distanza, fisica e temporale; un simbolo di coesistenza tra passato e presente, tra prima e dopo che risponde all’urgenza di esprimere forme, colori e linguaggi sulla superficie di un tappeto.
Dagallà è una collezione di 3 diversi tappeti, Formation 1, Formation 2 e Formation 3, presentati insieme alle opere dell’artista create appositamente per lo showroom di cc-tapis.
 

cc-tapis ® su ARCHIPRODUCTS
 























Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
22/09/2022
Felpe, t-shirt e jeans diventano tappeti in lana king size
In occasione della Milano Fashion Week, cc-tapis e il brand di moda P.A.M. (Perks & Mini) presentano la Capsule Collection di tappeti Floordrobe

30/08/2022
Il tappeto come punto di ritrovo per nuove idee e sperimentazioni
La nuova collezione cc-tapis firmata Patricia Urquiola, Bethan Laura Wood, Odd Matter, Duccio Maria Gambi e Mae Engelgeer

16/03/2022
La prima collezione di tappeti cc-tapis firmata Apparatus
Il sistema di tappeti componibili Sequence celebra lo spazio di connessione tra le parti attraverso elementi di giunzione in metallo

15/07/2021
Lo stilista Marco de Vincenzo firma la nuova collezione di tappeti cc-tapis
Il glamour della moda incontra l'artigianato tessile: con questa Limited Edition il brand inaugura il suo nuovo e-commerce

12/03/2021
cc-tapis: la creatività al servizio della sostenibilità
Il nuovo packaging resistente e impermeabile realizzato in tessuto riciclato

05/02/2021
L'atto del taglio diventa processo creativo
Il tappeto a doppia struttura jacquard Cultivate sviluppato da Yuri Himuro per cc-tapis

03/12/2020
Digital e physical. Gesture di cc-tapis
Un nuovo catalogo digitale e un tour europeo per presentare dal vivo le nuove collezioni

18/11/2020
La nuova campagna manifesto firmata cc-tapis
Abitare domestico e arte performativa. Una narrazione per immagini del progetto Gesture

24/06/2020
Gli action painters newyorkesi degli anni '50 ispirano i nuovi tappeti cc-tapis
Firmano la collezione Gesture Patricia Urquiola, Sabine Marcelis, Philippe Malouin, Yuri Himuro e Mae Engelgeer

12/05/2020
Philippe Malouin per cc-tapis
I tappeti in lana himalayana riproducono il tratto dei pastelli a cera

08/01/2020
Cotone, seta e lana himalayana. Nuove trame per cc-tapis
A IMM e M&O i tappeti firmati Mae Engelgeer, Cristina Celestino e Bethan Laura Wood


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHIPRODUCTS NEWS
30.09.2022
Vincent Van Duysen entra nel team Mutina
30.09.2022
La ceramica spagnola al Cersaie 2022
30.09.2022
Atlas Concorde reinterpreta l'estetica del travertino
le altre news

1
2
3
4
5
CC-TAPIS-®

1
2
3
4
5
6
 »
PLASTERWORKS C
XEQUER A
CHROMA SPILL
INTERIOR WITH TABLE
FEATHERS
FEATHERS FREEFORM
VISIONI A
LUNAR ADDICTION
HOLE
KAZAK SPACE SHIFTER
1
2
3
4
5
6
 »

CC-TAPIS-®

 NEWS CONCORSI
+28.09.2022
Greening the Industrial City: un parco industriale lungo il corso d'acqua naturale di Houston
+28.09.2022
Al via Art Cathedral, il nuovo concorso di idee di YAC
+26.09.2022
Piazza Armerina: percorsi e accessibilità nel centro storico
+21.09.2022
Gaudí La Coma Artists' Residences
+19.09.2022
Wood Architecture Prize by Klimahouse: la call per innovatori del settore costruzioni
tutte le news concorsi +

Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit |  Rss feed
2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 niscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 Riproduzione riservata