Lapalma

T-Cross

PENELOPE 2 + DINING

Devon & Devon

Milady


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Serie T

A Venezia la nuova isola del Design e dell'Arte
L'isola di San Servolo si trasforma in uno spazio espositivo permanente
Autore: rossana vinci
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
13/07/2018 - E’ ufficiale, l'isola veneziana di San Servolo ospiterà un nuovo laboratorio permanente dedicato alle aziende del design italiano. 
Il progetto si chiama Venice Innovation Design ed è stato annunciato in maniera ufficiale in concomitanza con la Biennale di Architettura.
 
San Servolo nasce come ex monastero benedettino per poi diventare la storica sede del manicomio maschile fino al 1978, anno della legge Basaglia.
La Provincia l’aveva poi riqualificata negli anni ’90, facendola diventare un complesso universitario, sede della Venice International University dell’Accademia di Belle Arti, un collegio riservato ai migliori studenti dell’Università Ca’ Foscari e di una scuola di specializzazione in neuroscienze. In questa sua nuova veste, l’isola ospitava fino a 15mila visitatori l’anno grazie a festival e rassegne.
 
L’architetto veneziano Diego Giallombardo è già stato incaricato per riqualificare cinque ettari dell’isola tramite soluzioni architettoniche e tecnologiche che permetteranno l’esposizione permanente di prodotti di design innovativi.
Il progetto concepito è un chiaro riferimento alla natura marinara della città di Venezia con palette di colori simili alla laguna e forme che riprendono le curve delle navi.
 
Le aziende partner sceglieranno l’ambito in cui intervenire, dall’arredamento all’ illuminazione e l’oggettistica. Una vetrina d’eccezione che permetterà alle aziende di lasciare la propria orma permanente sull’isola di San Servolo. Tra i primi nomi figurano Lago, Oikos, Aresline, Cosentino, Fimes, Vistosi. Il tutto all’insegna del made in Italy.
 
L’isola mira anche ad aprirsi al turismo, fatto reso evidente dalla ristrutturazione di sei camere in chiave contemporanea, un progetto pilota che si svilupperà negli anni.
 
Ma San Servolo non si fa mancare anche l’arte: è infatti stata appena inaugurata “Il disco in forma di Rosa del deserto”, una scultura di Arnaldo Pomodoro del 1993. Una concessione dello stesso artista per accogliere i visitatori che scenderanno sul molo.


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news più precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
22.03.2019
Luce e Architettura. L’esperienza di quattro grandi progettisti
20.03.2019
Architetture dell'illusione. La falsa prospettiva del Borromini a Palazzo Spada
19.03.2019
Dormire in una moderna capanna tra le foreste norvegesi
» le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
23/03/2019 - fondazione modena arti visive
Franco Fontana. Sintesi

24/03/2019 - roma, maxxi
Tre Architetti
Cinema al MAXXI - Extra Speciale
26/03/2019 - arabesque design gallery largo augusto, 10 milano
GIO PONTI E MILANO - Guida alle architetture 1920-1970
Presentazione del libro
» gli altri eventi
 NEWS CONCORSI
+22.03.2019
Rwanda Chapel: un luogo di pace e conciliazione
+21.03.2019
Al via Europan 15, il più grande concorso a scala europea
+20.03.2019
BigMat International Architecture Award 2019
+19.03.2019
Site Mausoleum. Un luogo di introspezione in Portogallo
+18.03.2019
L'Architecture Film Award 2019
tutte le news concorsi +

ADA 2018
ADA 2018
T.MOON
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2019 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati