Black Selection

Puraluce


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


L'architettura danese di Henning Larsen in Nigeria
Lo studio progetterà l'International Conference Center di Calabar
Autore: rossella calabrese
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
31/01/2011 – Nigeria: i danesi Henning Larsen Architects sono da poco stati proclamati vincitori del concorso internazionale d’architettura per la progettazione del nuovo International Conference Center di Calabar, nel sud-est della Nigeria.

La struttura sorgerà su un rilievo collinare in prossimità del delta fluviale al confine tra il Cross River State ed il Camerun. "Grazie al Centro il Cross River State potrà ospitare eventi di portata globale, il tutto a beneficio dell'economia locale…Sarà nostro compito realizzare un progetto in grado di dare alla città di Calabar un profilo internazionale. In qualità di consulenti in Africa, abbiamo una grande responsabilità nell’adattare le nostre conoscenze ed il nostro approccio progettuale alle condizioni locali. La nostra proposta vuole contribuire all’auspicato sviluppo della regione nel miglior modo possibile", ha affermato l'architetto Ulrik Raysse, partner associato di Henning Larsen Architects.

Calabar è attualmente sede di diversi incontri internazionali e con la costruzione del Centro il governo locale intende fare della città una nuova meta turistica e convegnistica, ma anche un nuovo luogo adibito all'arte, dove si terranno concerti, rassegne cinematografiche e mostre.

Il progetto di Henning Larsen prevede la realizzazione di una struttura sviluppata su quattro volumi scultorei adiacenti. Il foyer del Centro gode di un'ampia e spettacolare vista sull’intorno e, grazie alla sua collocazione strategica, l’edificio dispone di un anfiteatro naturale in grado di ospitare un migliaio di persone su un lato della collina, e una spettacolare vista sul delta del fiume sull’altro fronte del rilievo.

"La Nigeria è in una fase di rapida crescita, invitati a contribuire a questo sviluppo, in qualità di architetti, abbiamo il dovere di considerare l'architettura come qualcosa in  più della mera geometria. Anche l'architettura contribuisce allo sviluppo della società", ha dichiarato Louis Becker, partner e direttore dello studio internazionale Henning Larsen Architects. "Quando lavoriamo ai progetti internazionali, portiamo con noi la tradizione architettonica per cui il progettazione è basata sul dialogo e sulla dedizione. Non disegniamo solo nella nostra sede di Copenaghen, ma viviamo le realtà locali, ne traiamo ispirazione, e a quest'ultima sommiamo la nostra esperienza per 'fare la differenza'".
 

  Scheda progetto: International Conference Center
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi´┐Ż precisa e completa.

ULTIME NEWS SU RISULTATI
10.03.2011
Young Architects Program MAXXI: vincono i romani stARTT
02.03.2011
Areale ferroviario di Bolzano: vince il team di Boris Podrecca
28.02.2011
'Progetto in evoluzione. Gi├▓ Ponti e Villa Favorita a Valdagno': gli esiti del concorso
´┐Ż le altre news

  Scheda progetto:
Henning Larsen

International Conference Center

 NEWS CONCORSI
+28.01.2022
Restauro e riconversione funzionale dell'ex centrale elettrica di Sassari
+27.01.2022
Prorogato Keep Alive the Sense of Wonder
+27.01.2022
Ro Plastic Prize 2022: nuova deadline
+26.01.2022
In chiusura ÔÇťArchitetture RivelateÔÇŁ
+25.01.2022
Al via il concorso Re-bikeMi
tutte le news concorsi +

ADA 2021_winners
ADA 2021_winners
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | PubblicitÓ |  Rss feed
ę 2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n░iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 ę Riproduzione riservata