Minotti

StyleUp!

Idea

Stylish

Roma Diamond


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Devon & Devon

Ex Fim: da area industriale dismessa a quartiere modello
Il piano di recupero di un tratto della Riviera Adriatica affidato allo studio Fima Engineering
Autore: valentina ieva
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
03/04/2018 - E' stato approvato definitivamente, lo scorso giovedì 22 marzo, il piano di recupero dell’area ex Fim di Porto Sant’Elpidio (Fermo), sulla Riviera Adriatica, realizzato dallo studio di architettura e design Fima Engineering di Osimo (Ancona).

Con il passaggio in Consiglio comunale e l’approvazione della variante urbanistica e del piano attuativo, il progetto riceve così il via definitivo al termine di un lungo iter iniziato nel 2011; la realizzazione delle prime costruzioni e delle opere di urbanizzazione inizierà non appena conclusa la fase di bonifica già avviata.

E finalmente un’area industriale dismessa e degradata sarà trasformata in opportunità di sviluppo sociale, culturale ed economico per la città.
Al posto di un’area in abbandono che da anni affligge questo tratto di costa, infatti, sorgerà un nuovo quartiere modello con edifici ad alta efficienza energetica, una piazza sul mare unica nel suo genere, 26mila mq di verde pubblico, 9000 mq di parcheggi e una nuova viabilità carrabile e ciclo-pedonale.

“L’area ex Fim diventerà un modello virtuoso di qualità ambientale – ha spiegato Maurizio Andreoli, architetto di Fima - l’obiettivo è quello di realizzare un modo di vivere contemporaneo, senza macchine, incentivando esclusivamente la mobilità dolce, con edifici ad emissioni di Co2 quasi zero, intervenendo con soluzioni rivolte al risparmio energetico e alla produzione di energia da fonti rinnovabili. Tutti gli edifici saranno realizzati in classe A e secondo il protocollo di certificazione Itaca Marche per la sostenibilità energetico-ambientale.”

Cuore del nuovo quartiere sarà la Cattedrale con la relativa piazza, che avrà come quinta il mare. Come testimonia il nome, la “Cattedrale” è l’edificio più importante del complesso e rappresenta l’acme della composizione architettonica, la memoria storica che si rinnova; resterà l’edificio più alto del nuovo quartiere e, come una cattedrale romanica al centro del suo borgo, ne rappresenterà l’elemento caratterizzante. Verrà trasformata in hotel grazie ad un progetto di riqualificazione architettonica che mixerà sapientemente le vecchie strutture con il contemporaneo. 

“Porto Sant’Elpidio – ha commentato il sindaco, Nazareno Franchellucci - è una realtà giovane, che sta ancora costruendo la sua storia. La qualità architettonica del progetto Fima andrà a contraddistinguere fortemente l’immagine della città, le fornirà un elemento caratterizzante grazie ad un complesso unico, con affaccio sul mare e una positiva integrazione tra pubblico e privato”. 
 
Il verde rimarrà l’elemento principale di tutto il progetto, con la realizzazione di un nuovo grande parco urbano a sud, che dialogherà con la pineta esistente a nord, spazi a prato, isole verdi e giardini pensili che concluderanno gran parte degli edifici.

 

  Scheda progetto: recupero area ex FIM
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

Non hai un account Facebook?Clicca qui Utilizza il mio account Facebook
  Scheda progetto:
Fima engineering

recupero area ex FIM

 NEWS CONCORSI
+24.04.2018
#PragaCall: Ebraic Museum for the old city
+23.04.2018
DaM, I Edizione: La Pinacoteca Nazionale di Siena
+20.04.2018
L'Istituto Trentino edilizia abitativa bandisce 'Torri 2020'
+19.04.2018
Metropolitana Milanese Spa indice 'Una forma per l'Acqua'
+18.04.2018
Matera, city of culture. A museum for the ancient city
tutte le news concorsi +

The Design Experience 2018
Devon & Devon
Condizioni generali | Informativa Privacy | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2005-2018 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 - Tutti i diritti riservati