Backstage

Grand Prix Casalgrande Padana

Catalano al Cersaie 2015


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE CERSAIE
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Profili luminosi

Charlotte Perriand. Designer, Photographer, Activist
La mostra al Design Museum di Zurigo
Autore: miriam de candia
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
21/07/2010 – Curiosa, raffinata, innovatrice: Charlotte Perriand rappresenta una delle figure chiave nella storia del design internazionale. Il Museo del Design di Zurigo (Svizzera) omaggia l’architetto-designer francese nata nel 1903 a Parigi con la da poco inaugurata mostra “Charlotte Perriand. Designer, Photographer, Activist”.

L’esposizione, in corso fino al prossimo 24 ottobre, ripercorre carriera e vita personale della Perriand attraverso una collezione di arredi, fotografie, bozzetti ed allestimenti ricostruiti che testimoniano l’originalità del suo lavoro, caratterizzato, sin dagli esordi negli anni Venti,dalla volotnà di fare dell’architettura d’interni un volano per la modernizzazione degli stili di vita.

Ventiquattrenne, presenta al Salon d’Automne del 1927 il progetto del  “Bar sotto il tetto”. La struttura, interamente realizzata in rame nichelato e alluminio anodizzato, riceve grandi consensi da parte della critica. Contestualmente parte la collaborazione decennale con Le Corbusier e Pierre Jeanneret, nello storico atelier al 35 di rue de Sèvres a Parigi. Negli anni matura una serie di collaborazioni con i più noti architetti, fra cui Jean Prouvé, i costruttivisti russi e Lucio Costa.

La capacità di applicare agli oggetti della vita di tutti i giorni una patina nuova, contemporanea, attraverso l’impiego di nuove forme e soprattutto di nuovi materiali, è stata la caratteristica principale del lavoro di Perriand. I 6 anni trascorsi in estremo oriente (1940-1946) la portano a disegnare oggetti contemporanei costruiti con materiali e tecniche tradizionali. Ne sono esempio una serie di arredi in bambù realizzati con le nuove forme sperimentate con i tubolari d’acciaio.

Nel 1959 idea gli interni della Maison du Brésil, nella città universitaria di Parigi, progettata da Le Corbusier e Lucio Costa, poi l'Ufficio del Turismo Francese a Londra (1960) assieme a Ernő Goldfinger. Tra 1959 e 1970 si dedica al restyling di sale e Aula delle Assemblee della Sede ONU di Ginevra. Il 1964 la vede progettista della sede Air France di Tokyo. Tra gli anni Sessanta e Settanta si concentra soprattutto sulla progettazione di alcune stazioni sciistiche in Alta Savoia. Scompare nel 1999, all’età di 96 anni, assai amata dal mondo dell’architettura e del design.

  Scheda evento:
Mostra:
16/07-24/10 DESIGN MUSEUM - ZURIGO
Charlotte Perriand


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

Non hai un account Facebook?Clicca qui Utilizza il mio account Facebook

ULTIME NEWS SU EVENTI
04.09.2015
Al via oggi l'edizione autunnale di Maison&Objet 2015
03.09.2015
Prima tappa con Greenbuild Europe & The Mediterranean
02.09.2015
E' Massimo Giacon il maestro della 'Lezione alla rovescia'
» le altre news


  Scheda evento:
16/07-24/10 DESIGN MUSEUM - ZURIGO
Charlotte Perriand

 NEWS CONCORSI
+04.09.2015
Rigenerare Corviale: look beyond the present
+03.09.2015
Al via il contest “Multifunctional Urban Structure Design”
+02.09.2015
ITA>HK - L'italia ad Oriente: call for proposals
+01.09.2015
Premio Codega 2015: soluzioni di eccellenza nel lighting design
+31.08.2015
PerfecTABLE: qual è la tua idea di tavolo perfetto?
tutte le news concorsi +

Homi Milano
Condizioni generali | Informativa Privacy | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2005-2015 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 - Tutti i diritti riservati