Burov

Kerlite Wonderwall

Staff Décor

Tarkett

Recer


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

DORTHZ

LWA. Light Weight Architecture
Le architetture ‘leggere’ di Monica Armani
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
Monica Armani, photo Bert Heinzlmeier
05/06/2017 - Oggi più che mai sembra necessario trovare un equilibrio tra disponibilità e consumo di risorse. Quindi anche nell’architettura nasce lo spazio per creare nuove tipologie di edifici “intelligenti”: sostenibili, dinamici, flessibili e in grado di essere più rispettosi dei siti e dell’ambiente in cui si collocano.
 
Lo Studio Monica Armani da tempo, precorrendo i tempi, lavora a questi temi, sviluppando una grande ricerca ed esperienza nel mondo dell’architettura “leggera”: nasce Light Weight Architecture, un’architettura leggera dedicata ad edifici per attività a breve e a medio termine, pensati per il riuso, eventualmente configurabili e modulari.
 
Questo lavoro ha permesso a Monica Armani di realizzare diversi edifici che, interpretando le mutevoli esigenze della società contemporanea, sono diventati una bandiera per questo nuovo approccio all’architettura, non ultimo il progetto per il Festival dell’Economia a Trento.
 
Etica e architettura sostenibile: ci racconti come nasce il concept del progetto Light Weight Architecture e come può esso essere applicato.
 
Da tempo ho scelto di dedicare parte del mio lavoro, oltre che all’architettura e al design, a quella che ho denominato Light Weight Architecture, un’architettura “leggera” che risponda in modo concreto e consapevole alle esigenze di sostenibilità del nostro tempo.
 
Con il mio Studio ho sviluppato una grande ricerca ed esperienza in questo settore, creando nuove tipologie di edifici “intelligenti” per attività a breve e medio termine: sostenibili, dinamici e flessibili (modulari e riconfigurabili). Edifici pensati per accompagnare grandi eventi e grandi marchi in attività B2C.
 
Volevo che fossero innanzitutto dei “luoghi da vivere”, riconoscibili ed accoglienti.Ho usato il mio background nel lavoro dell’industrial design applicando tecnologie avanzate inusuali nel mondo delle costruzioni temporanee. L’accurato engineering e la leggerezza delle strutture sono gli elementi fondanti che permettono di utilizzare più volte questi oggetti in luoghi diversi, senza “ipotecare” il territorio, cosa che ritengo fondamentale.
 
Penso che questo tipo di architettura vada perfettamente incontro alle nuove esigenze della società, caratterizzata sempre di più da una forte dinamica e mobilità, in tutti gli ambiti. Potrebbe per esempio essere una soluzione anche per spazi lavorativi che abbiano così la possibilità di muoversi, crescere o rimpicciolirsi in modo rapido e a seconda delle esigenze.


Ricerca e tecnologia: quali sono i materiali utilizzati e quale è stato l'approccio per la realizzazione delle architetture “leggere”?

Uso principalmente l’aria. Uno dei fil-rouge della Light Weight Architecture è quello di utilizzare film (pvc e etfe) a doppio layer soffiato d’aria a bassa pressione per realizzare pareti, facciate e tetti, con prestazioni uniche in termini di coibenza e isolamento climatico ed acustico. Questi materiali, oltre al vantaggio tecnologico, mi permettono di plasmare forme morbide che diventano uniche e giocare con la luce per dar vita a luoghi scenografici e particolarmente piacevoli per essere vissuti.
 
Privilegio poi l’uso dell’alluminio, dell’acciaio e del legno tecnologico. I compound realizzati con questi materiali mi permettono di creare strutture che uniscono prestazioni di grande portata alla leggerezza.
 
Leggerezza, materiali impiegati e tecnologie utilizzate sono alla base della sostenibilità di questi prodotti, che sono montabili, smontabili e riconfigurabili.

 
Ci racconti del progetto per il Festival dell’Economia a Trento.

Dal 2012 mi occupo del Format Exhibition della mia regione, il Trentino. Nel corso di questa collaborazione, in modo graduale, il Trentino via via ha recepito il mio approccio per l’architettura leggera. Oggi questa filosofia è diventata il loro standard per tutta l’attività on the road di prestigio, dal Festival dell’Economia, al Festival della Montagna, dai congressi che si tengono in Provincia, alle manifestazioni sportive.
 
Per il Festival dell’Economia di Trento il tema era estremamente delicato, mi sono dovuta confrontare con la maestosità della Piazza del Duomo di Trento, teatro del Concilio. Il rigore del mio design e la matericità dei materiali che ho utilizzato mi hanno permesso di costruire un grande padiglione LWA che ospita la libreria del Festival e altri eventi di comunicazione. Il sistema di copertura soffiata in questo caso è stato realizzato con due layer di tessuto diverso che mi ha permesso di ricreare i toni dei marmi secolari del Duomo. Il risultato è un perfetto inserimento.
 
In questa piazza ho poi aggiunto, dove necessario, dei grandi cuscini-nuvola, che ho chiamato Clouds, per creare delle “piazze coperte illuminate” che ospitano gli studi della Rai e i main- sponsor dell’evento.

 
LWA, Light Weight Architecture, è il nuovo marchio che nasce per creare un riferimento nel settore, unendo le grandi e consolidate esperienze di Monica Armani nella progettazione, di Luca Dallabetta nell’engineering e di Luca Moser nel project management.


Padiglione Casa Corriere per Expo 2015


Lounge per Poltrona Frau Group


Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.


Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.


Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.


Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.


Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.


Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.


Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.


Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.


Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

Non hai un account Facebook?Clicca qui Utilizza il mio account Facebook

ULTIME NEWS SU DESIGN NEWS
18.08.2017
36e8 Glass. Leggerezza e modularità
18.08.2017
Una microarchitettura da tavola ispirata alle 'water tank' americane
17.08.2017
Sequoia. Profilo pulito che evoca un carattere calligrafico
» le altre news

Padiglione Casa Corriere per Expo 2015
Lounge per Poltrona Frau Group
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
Padiglione per il Festival dell’Economia a Trento.
1
2
3
4
5
6
7
 
+18.08.2017
36e8 Glass. Leggerezza e modularità
+18.08.2017
Una microarchitettura da tavola ispirata alle 'water tank' americane
+17.08.2017
Sequoia. Profilo pulito che evoca un carattere calligrafico
+17.08.2017
frame soft. Purezza formale
+16.08.2017
NoGlu, un ristorante 'fra le nuvole'
tutte le news concorsi +

ADA 2017
DORTHZ
Condizioni generali | Informativa Privacy | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2005-2017 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 - Tutti i diritti riservati