Roca

Habimat

Unikolegno

Edge

Besana Moquette


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Gli stucchi Knauf

Il progetto della nuova Cantina Bolzano by Dell’Angolo-Kelderer
La prima cantina sociale certificata CasaClimaWine®
Autore: valentina ieva
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
12/12/2017 - Sorgerà a Bolzano entro il 2018 la nuova Cantina Bolzano, su progetto dello studio Dell’Angolo-Kelderer. La prima cantina sociale certificata CasaClimaWine® riunirà in sè la produzione proveniente da tutti i vigneti cittadini.

L’intero edificio produttivo, i cui lavori sono già terminati, è costruito sotto il livello del terreno ed è coperto in superficie da terrazze dove verranno piantati dei vigneti, in modo da mimetizzare totalmente la struttura. L’unico edificio in superficie sarà la parte centrale: un prisma che diventerà il simbolo della nuova cantina Bolzano e che ricorda nel suo aspetto una foglia di vite. La struttura del prisma sarà di vetro e lo strato esterno verrà costituito da foglie di vite stilizzate realizzate in lamiera traforata di alluminio color bronzo. 

La cantina si sviluppa su diversi livelli che permettono lo sfruttamento dell’altezza per la produzione di vino, adottando un sistema di avorazione dell’uva a caduta gravitazionale, che permette di rispettarne la qualità e che consente un notevole risparmio energetico durante le varie fasi di produzione. 

La grande terrazza panoramica permetterà di osservare i vigneti terrazzati con le Dolomiti sullo sfondo. Sarà possibile vedere la cantina di affinamento situata alla base dell’edificio produttivo dove il vino riposa nelle barrique. L’enoteca sarà aperta ai visitatori che vorranno conoscere da vicino il lavoro della più grande cantina urbana dell’intero arco alpino.

Perchè la certificazione CasaClimaWine®? 
L’energia termica necessaria per il processo di riscaldamento dell’acqua si ottiene grazie ad un impianto a pellet completamente autonomo, supportato in caso di guasto da una caldaia a gas.
L’acqua refrigerata necessaria per il raffreddamento di ambienti e serbatoi viene prodotta con moderni chiller a CO2. Il calore scartato dalla produzione di freddo e di aria compressa, viene utilizzato per la produzione di acqua calda, riducendo del 45% il consumo energetico per la sua produzione. Negli spazi di lavoro e di accoglienza saranno garantiti un alto comfort microclimatico e acustico, accompagnati da un’elevata qualità dell’aria e da un uso ottimale della luce naturale. 

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

Non hai un account Facebook?Clicca qui Utilizza il mio account Facebook
 NEWS CONCORSI
+17.10.2018
La Spezia riqualifica il mercato di Piazza Cavour
+15.10.2018
Concorso di idee “Tech Exhibition Area”
+12.10.2018
What is a Hotel?
+11.10.2018
Idee progettuali per i dehors della città di Catanzaro
+10.10.2018
Riqualificare il borgo di Dolina
tutte le news concorsi +

Rubinetteria Zazzeri
ADA 2018
Gli stucchi Knauf
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2018 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati