SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Wallover

Mesagne lancia "Le porte urbane del terzo millennio"
Obiettivo: riqualificare gli accessi alla città
Autore: daniela colonna
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
04/02/2011 - Il comune di Mesagne, in provincia di Brindisi, ha lanciato un concorso di idee dal titolo "Le porte urbane del terzo millennio” per la riqualificazione degli accessi alla citta’.
 
Obiettivo specifico è la riqualificazione di ambiti urbani, individuati come spazi di connessione tra il territorio costruito (centro urbano) e la campagna, con funzione di accesso alla città dalle principali vie di comunicazione con i territori contigui.

Gli ambiti di intervento, così come indicati nel bando sono i seguenti:
1) Via San Vito dei Normanni;
2) Via Brindisi;
3) Via San Pietro Vernotico – Tuturano;
4) Via Sandonaci;
5) Via San Pancrazio
6) Via Torre S. Susanna;
7) Via Latiano
 
Gli elaborati progettuali, sono da presentare a livello di studio di fattibilità tecnico economica, ed è necessario che sviluppino i seguenti contenuti:
 
a) considerare gli ambiti indicati come “le porte della città contemporanea esaltandone i caratteri storici ed identitari, anche attraverso elementi di architettura e di arredo urbano che rendano immediatamente riconoscibili i luoghi;
 
b) assicurare l’accessibilità plurimodale alla città attraverso l’individuazione di percorsi differenziati, in grado di agevolare ed ottimizzare i flussi di traffico veicolare, di garantire la massima sicurezza a tutti gli utenti, di eliminare ogni barriera architettonica, con particolare riferimento ai bisogni dei diversamente abili, dei bambini e degli anziani;
 
c) proporre l’uso di materiali biocompatibili con soluzioni coerenti con la tutela dell’ambiente e del paesaggio, adottando tecniche costruttive eco-sostenibili e tecnologie innovative che assicurino il contenimento dei consumi energetici e delle risorse naturali;
 
d) elaborare una stima sommaria dei costi delle opere progettate, con riferimento alla concreta fattibilità degli interventi e l’attendibilità dei criteri utilizzati per la valutazione economica.
 
La partecipazione al concorso è aperta a architetti e ingegneri, iscritti negli appositi albi professionali.
 
Le domande di partecipazione e gli elaborati richiesti, dovranno pervenire entro il prossimo 25 marzo 2011.
 
Il concorso si concluderà con una graduatoria di merito, e con la attrubuzione dei seguenti premi:
• 1° Classificato premio di euro 5mila;
• 2° - 3° classificato Rimborso spese di mille e 500 euro.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
BANDI CORRELATI
Comune di Mesagne

Le porte urbane del terzio millennio

Il concorso ha per oggetto la riqualificazione di ambiti urbani, individuati come spazi di connessione tra il territorio costruito (centro urbano) e la campagna, con funzione di accesso alla città dalle principali vie di comunicazione con i territori contigui.


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU CONCORSI
07.05.2021
Premio Europeo di Architettura Sacra 2021
06.05.2021
Countdown per 'Images Gibellina'
05.05.2021
Ristrutturazione urbanistica polo scolastico a Falconara Marittima
� le altre news

 NEWS CONCORSI
+07.05.2021
Premio Europeo di Architettura Sacra 2021
+06.05.2021
Countdown per 'Images Gibellina'
+05.05.2021
Ristrutturazione urbanistica polo scolastico a Falconara Marittima
+05.05.2021
All Around Work
+04.05.2021
L’Arc de Triomphe, Wrapped: la open call per partecipare al progetto
tutte le news concorsi +

Monochrome collections
ADA 2021_Apply now
Wallover
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata