Italkero

Wallpaper

FLOORTEC

Habimat

GD DORIGO


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

L'invisibile

VETRERIA VISTOSI e il design senza tempo
Dalla sapienza artigianale inattese armonie
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  

20/03/09 - È concepito sui tavoli del design internazionale, ma ancora prende vita in Laguna, dal soffio dei maestri vetrai, da mani che lo plasmano con gesti sapienti. È il vetro delle creazioni Vistosi.

La storia di Vistosi si snoda attraverso cinque secoli durante i quali questa firma del vetro è andata affermandosi, riuscendo a distinguersi anche nei periodi di crisi della produzione vetraria Muranese. Nel XVII secolo il veneziano Zuanne Geronimo Gazzabin, conosciuto con l'appellativo di 'Vistoso', divenne proprietario di una fornace a Murano: da allora la famiglia rimase nell’elitè artistico-vetraria muranese, protagonista della fortuna del prezioso manufatto.

La tradizione familiare dei maestri vetrai Vistosi è indissolubilmente legata al successo della vetraria veneziana nel mondo, e allo stesso modo ha attraversato l'Europa e solcato gli oceani, in cerca di consenso e sfide sempre nuove. Verso la metà del secolo scorso, Guglielmo e Luciano Vistosi riportarono sul mercato lo stile e la maestria che avevano reso indelebile il nome della famiglia, riuscendo a fissare lo stile Vistosi in "creazioni senza tempo", riconoscibili nelle forme raffinate dei pezzi che prendevano vita sul tavolo dei designers: un'antichissima forma d'arte usciva per sempre dall'alveo della tradizione per entrare nella modernità.

La sinergia tra vetro e design, incontro di materia e pensiero, di arte e tecnica, di forma e slancio vitale, si è tradotta nel connubio della firma Vistosi con i più importanti nomi della creatività internazionale: Aulenti, Dal Lago, De Lucchi, Dordoni, Leclerc, Magistretti, Mangiarotti, Meda, Peduzzi Riva, Santachiara, Sottsass, sono solo alcuni di essi. Ne è nato uno scambio reciproco di ispirazione, in cui l'estro dei designers ha dovuto a volte piegarsi alle esigenze del vetro e la materia da parte sua ha solcato il nuovo territorio della ricerca sui materiali.

Vistosi fu tra i precursori della nuova era, credendo in un futuro in cui il vetro diventava materia ideale per l'espressione della creatività e della diffusione della luce. Questa inedita filosofia, rivelatasi vincente negli anni Cinquanta, si ripropone oggi nella ricerca di nuove tecniche di lavorazione e di un design che ne valorizzi la purezza e le peculiarità.

Rivitalizzate dal design, la tecnica e la lavorazione sapiente dei materiali rimangono però il punto di partenza di qualsiasi creazione. Nelle fornaci del Gruppo Vistosi esperti chimici ricercano varianti alle composizioni di sabbie e minerali che da secoli si tramandano gelosamente in Laguna, ottenendo sempre nuove "alchimie" che aumentano la trasparenza, la malleabilità, la purezza del materiale e permettono la realizzazione di inediti colori, decori e riflessi; i progettisti mettono a punto forni e tecniche di fusione in grado di cuocere miscele sempre più ricercate e sofisticate per garantire al Maestro Vetraio una materia prima di estrema qualità e dalla resa impeccabile.

Resta immutata la missione aziendale di creare pezzi "senza tempo" come Giogali, Neverrino, Munega, Lepanto, disegnati negli anni '60 e '70, ma estremamente attuali e di grande successo ancora ai nostri giorni.
Nel nome Vistosi convivono così le tecniche millenarie del vetro lavorato a mano e soffiato a bocca, con sperimentazioni del design e studio dei materiali. Ecco "i cristalli", "le aquamarine", "gli ambrati" ed "i neri", modi sempre nuovi di "vestire con il vetro", tradotti in collezioni inedite.

Il presente è tensione continua a migliorare tecniche e materiali, a cercare inattese armonie tra il vetro e le sue forme: la nobiltà dell'elemento è valorizzata dallo studio delle linee; la materia elaborata per mettere a disposizione dei creativi la sua resa migliore, nella consapevolezza che il bel vetro non vive di luce propria ma trae forza dai particolari.


Vetreria Vistosi

Via G. Galilei, 9
31021 MOGLIANO VENETO (TV)
T +39 041 5903480
F +39 041 5900992
www.vistosi.it
vistosi@vistosi.it


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news più precisa e completa.

ULTIME NEWS SU DESIGN NEWS
19.12.2018
Tonale. Tra l'arte di Morandi e il minimalismo giapponese
19.12.2018
Materiali a contrasto ed equilibri cromatici
19.12.2018
L&L Luce&Light illumina l'HQ di Gotha Cosmetic
» le altre news

VETRERIA-VISTOSI

1
2
3
4
5
6
 »
ARIA SP
PEGGY SP
JUBE SP 1 | Lampada a sospensione
JUBE SP P | Lampada a sospensione a LED
FUTURA SP
FUTURA AP
KIRA SP
FUTURA PT
MIRAGE SP
FUTURA LT
1
2
3
4
5
6
 »

VETRERIA-VISTOSI

 
+19.12.2018
Tonale. Tra l'arte di Morandi e il minimalismo giapponese
+19.12.2018
Materiali a contrasto ed equilibri cromatici
+19.12.2018
L&L Luce&Light illumina l'HQ di Gotha Cosmetic
+19.12.2018
La porta blindata a bilico verticale Synua di Oikos
+18.12.2018
David Lopez Quincoces per Living Divani
tutte le news concorsi +

ADA 2018
ADA 2018
L'invisibile
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2018 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati