Loading...
Help
X
The message has been forwarded to our technical support.
                             We will respond as soon as possible ;(
If the page does not display properly or you cannot send the request, please describe the problem precisely and we will try to solve it.
Richiedi info a Alessi

The service is reserved to registered users only.Please or enter your details to subscribe to the site. The data will be transmitted to the brands you submit a request to.

By clicking on SEND, you consent to the communication of your data to the companies for which you raise a request in order to receive a response (Privacy Policy).

Select the products and request information

Extra Ordinary Metal by Alessi

Un'antica e affascinante tecnica orafa riscritta in chiave industriale

Nata nel 1921 come “Officina per la lavorazione della lastra in ottone e alpacca, con fonderia”, Alessi si è evoluta in una delle più rappresentative “Fabbriche del Design Italiano”. La lavorazione dei metalli è sempre stata al centro delle sue attività produttive. Nel corso di quasi un secolo di storia lungo il quale si sono avvicendate innovazioni e perfezionamenti tecnici, l'officina Alessi ha vissuto diverse età dei metalli: dagli inizi caratterizzati dall’uso del peltro e dell'alpacca, all'ottone e al rame introdotti successivamente per passare all'acciaio negli anni ‘50, oggi core business e identità stessa dell’azienda.
Il progetto “Extra Ordinary Metal”, presentato nella collezione Fall/Winter 2017, intende esplorare nuove possibili definizioni della superficie metallica attraverso l’impiego dell’ottone. Materiale già utilizzato negli anni ’30, l’ottone non rappresenta un ritorno alle origini ma una reinterpretazione in chiave industriale di elementi provenienti dalla tradizione produttiva della Alessi mixati con una antica tecnica orafa: la Granulazione Etrusca.

La granulazione è una raffinata tecnica che consiste nel saldare minuscole sferette d’oro o di argento su di una lamina metallica. La sua storia ha attraversato tempi, luoghi e culture molto differenti, divenendo strumento espressivo per la produzione di magnifici monili. Le prime tracce di questa minuziosa pratica risalgono al 2500 a.C. in Mesopotamia, si diffondono in seguito nelle regioni della Siria, Palestina, Egitto e Grecia, arrivando poi nell’area mediterranea, dove saranno gli Etruschi a raggiungere i risultati più sorprendenti per finezza dei grani e complessità dei motivi ornamentali. Dopo secoli di abbandono, questa tecnica riemerge dal sonno della storia durante il Rinascimento, grazie all' opera di maestri come Benvenuto Cellini e successivamente nell’800 con la produzione degli orafi Castellani.

In “Extra Ordinary Metal” la granulazione, ottenuta attraverso un procedimento di coniatura a freddo dell’ottone, viene applicata tramite una sequenza geometrica generata dalla successione di Fibonacci. Il risultato è una texture dal tracciato armonioso che interagisce con la luce, una sorta di pelle luminosa in grado di esaltare le forme complesse e le linee pure dei complementi per la tavola su cui è impiegata. La collezione comprende: il Cestino “Port”, il Vassoio rotondo “Foix”, il Sottobottiglia e il Sottopiatto “Sitges” di Lluís Clotet, la Fruttiera “LA ROSA” di LPWK - Emma Silvestris, il Contenitore “Ellipse” di Abi Alice, la Coppa “Amfitheatrof” di Francesca Amfitheatrof, il Vassoio “Colombina collection” di Doriana e Massimiliano Fuksas, il Vassoio rettangolare “Recinto” di Alessandro Mendini, il Cestino UTA17 dell’Ufficio Tecnico Alessi, il Vassoio “Alice” di Odile Decq, la serie di Vassoi e Cestini “JM14” e “JM17” di Jasper Morrison.

Preziosità ed eleganza illuminano la tavola con le composizioni fastose di elementi “Extra Ordinary Metal” abbinati ai servizi Alessi per la mise-en-place. L’eccellenza della lavorazione si integra con il design ridisegnando la bellezza quotidiana del paesaggio domestico.

Alessi su Archiproducts
alessi
Alessi
Via Privata Alessi, 6
28887 - Omegna (VB) Italy
Tel: 0039 0323 868611
www.alessi.com
See all products ALESSI on Archiproducts.com Printable version