SecuForte

Di.Big


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Antisismika

David Chipperfield vince il Pritzker Prize 2023
Un’architettura austera, sempre distante dalle mode del momento, che abbraccia la preesistenza con uno sguardo al futuro
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
DAVID CHIPPERFIELD VINCE IL PRITZKER PRIZE 2023
07/03/2023 -  Il noto architetto e urbanista britannico David Chipperfield è il vincitore del Pritzker Architecture Prize 2023, il più alto riconoscimento internazionale in architettura.
 
Sir David Chipperfield (Londra, 1953) è internazionalmente riconosciuto come una delle figure più eminenti dell’architettura contemporanea. Dopo aver lavorato negli studi di Richard Rogers e Norman Foster, apre il suo studio personale, David Chipperfield Architects, a Londra nel 1985 per poi espandersi in altre sedi come Berlino, Milano e Shanghai. 
 
“Sottile ma potente, sommesso ma elegante, è un architetto prolifico, radicale nella sua moderazione” si legge nel comunicato del Pritzker. Egli dimostra rispetto per la storia e la cultura, gli ambienti naturali e costruiti preesistenti; reinventa la funzionalità e l'accessibilità di nuovi edifici, progetta ristrutturazioni e restauri con un design moderno senza tempo e affronta anche le urgenze climatiche.

"Sono davvero sopraffatto dalla notizia di questo straordinario riconoscimento e di essere associato ai precedenti vincitori che sono stati così tanto di ispirazione nella professione", osserva Chipperfield. “Prendo questo premio come un incoraggiamento pe continuare a rivolgere la mia attenzione non solo alla sostanza dell'architettura e al suo significato, ma anche al contributo che possiamo dare come architetti per affrontare le sfide esistenziali del cambiamento climatico e della disuguaglianza sociale. Sappiamo che, come architetti, possiamo avere un ruolo più importante e impegnato nella creazione non solo di un mondo più bello, ma anche più equo e più sostenibile. Dobbiamo raccogliere questa sfida e contribuire a ispirare la prossima generazione ad abbracciare questa responsabilità con visione e coraggio”.

Le sue opere costruite coprono oltre quattro decenni e sono ampie per tipologia e ubicazione geografica: oltre cento opere, tra edifici civili, culturali, accademici, residenziali e piani urbanistici sono sparsi in tutta l'Asia, l'Europa e il Nord America.

La Giuria del 2023, presieduta da Alejandro Aravena, Pritzker Prize 2016, ha dichiarato: "Questo impegno per un'architettura di presenza civica sobria, ma trasformativa, e la definizione, anche attraverso commissioni private, della sfera pubblica, è fatto sempre con austerità, tenendosi alla larga dalle tendenze e delle mode, il che è un messaggio molto importante per la nostra società contemporanea. Tale capacità di distillare e compiere meditate operazioni progettuali è una dimensione della sostenibilità non scontata negli ultimi anni: la sostenibilità come pertinenza, non solo elimina il superfluo, ma è anche il primo passo per creare strutture in grado di durare, fisicamente e culturalmente."

Chipperfield calcola gli impatti ambientali e storici della permanenza, abbracciando il preesistente, progettando e intervenendo in dialogo con il tempo e il luogo per adottare e aggiornare il linguaggio architettonico.

"È sicuro di sé ma senza arroganza, evita costantemente le mode per affrontare e sostenere le connessioni tra tradizione e innovazione, al servizio della storia e dell'umanità", commenta Tom Pritzker, presidente della Hyatt Foundation, che sponsorizza il premio. "Mentre le sue opere sono elegantemente magistrali, misura i risultati dei suoi progetti in base al benessere sociale e ambientale per migliorare la qualità della vita di tutta la civiltà".

Nelle opere di ristrutturazione, la sua precisione è intrisa di acume storico; dà forma alla sua visione per riscattare invariabilmente il progetto e la struttura originali piuttosto che soppiantarli completamente con l'architettura moderna.
 
Chipperfield riflette: “Come architetto, sono in un certo senso il custode del significato, della memoria e del patrimonio. Le città sono documenti storici e l'architettura dopo un certo momento è un documento storico. Le città sono dinamiche, quindi non si limitano a stare lì, si evolvono. E in quell'evoluzione, togliamo gli edifici e li sostituiamo con altri. Scegliamo noi stessi e il concetto di proteggere solo il meglio non è sufficiente. Si tratta anche di tutelare caratteri e qualità che riflettono la ricchezza dell'evoluzione di una città”.

Alejandro Aravena spiega: “In un mondo in cui molti architetti vedono una commissione come un'opportunità da aggiungere al proprio portfolio, Chipperfield risponde a ogni progetto con strumenti specifici che ha selezionato con precisione e grande cura. A volte richiede un gesto forte e monumentale, mentre altre volte gli richiede quasi di scomparire. Ma i suoi edifici resisteranno sempre alla prova del tempo perché l'obiettivo finale della sua operazione è servire il bene superiore. L'evitamento di ciò che è di moda gli ha permesso di rimanere permanente”.

Fra i suoi ultimi interventi realizzati, quello sulle Procuratie Vecchie (Venezia, 2022) in cui ha ridefinito la capacità civica di questo edificio nel cuore della città per consentirne per la prima volta l'accesso al pubblico. Un progetto in cui ha sostenuto la sua convinzione che architettura e artigianato siano intrecciati: gli interventi hanno, difatti, guardato a tecniche costruttive antiche, locali e tradizionali, e all’utilizzo dell'artigianato per pavimenti, soffitti e muri, utilizzando pastellone e terrazzo, marmorino e scialbatura, ma anche cocciopesto e cotto, cercando non di imporre, ma piuttosto di ereditare, con l’intento di completare il tutto in un insieme unico e ricuperare l'integrità di ciò che è stato presente per centinaia di anni nel luogo probabilmente più rappresentativo di Venezia.



Tra le sue opere più note vi sono la James-Simon-Galerie (Berlino, 2018) che, situata su una stretta isola lungo il canale Kupfergraben e accessibile dal ponte Schlossbrücke, funge da porta d'accesso all'Isola dei Musei; il Neues Museum (Berlino, 2009), dimostra la capacità di discernimento di Chipperfield tra conservazione, ricostruzione e aggiunta.


 
A queste si aggiungono il River and Rowing Museum (Henley-on-Thames, Regno Unito, 1997), il BBC Scotland headquarter (Glasgow, Regno Unito, 2007), il Turner Contemporary (Margate, Regno Unito, 2011), il Campus Saint Louis Art Museum (Missouri, Stati Uniti d'America, 2013), il Campus Joachimstraße (Berlino, Germania, 2013), il Museo Jumex (Città del Messico, Messico, 2013), il One Pancras Square (Londra, Regno Unito, 2013), il Royal Academy of Arts masterplan (Londra, Regno Unito, 2018), l’Hoxton Press (Londra, Regno Unito, 2018), la Kunsthaus Zürich (Zurigo, Svizzera, 2020), il Morland Mixité Capitale (Parigi, Francia, 2022) e il progetto per l’ampliamento del Museo Archeologico di Atene, il cui concorso è stato vinto dallo studio un paio di settimane fa.
 
Chipperfield, 52° vincitore del Pritzker Architecture Prize, sarà insignito del premio nel corso di una cerimonia che avrà luogo ad Atene a maggio.

  Scheda progetto: Procuratie Vecchie
Richard Davies
Vedi Scheda Progetto
Alessandra Chemollo
Vedi Scheda Progetto
Alessandra Chemollo
Vedi Scheda Progetto
Alessandra Chemollo
Vedi Scheda Progetto
Alessandra Chemollo
Vedi Scheda Progetto
Alessandra Chemollo
Vedi Scheda Progetto
Alessandra Chemollo
Vedi Scheda Progetto
Alessandra Chemollo
Vedi Scheda Progetto
Alessandra Chemollo
Vedi Scheda Progetto
Alberto Parise
Vedi Scheda Progetto
  Scheda progetto: Neue Nationalgalerie refurbishment
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
  Scheda progetto: Kunsthaus Zürich
Noshe
Vedi Scheda Progetto
Noshe
Vedi Scheda Progetto
Noshe
Vedi Scheda Progetto
Noshe
Vedi Scheda Progetto
Noshe
Vedi Scheda Progetto
Noshe
Vedi Scheda Progetto
Noshe
Vedi Scheda Progetto
Noshe
Vedi Scheda Progetto
Noshe
Vedi Scheda Progetto
Noshe
Vedi Scheda Progetto
  Scheda progetto: Royal Academy of Arts Masterplan
Simon Menges, courtesy of the Pritzker Architecture Prize
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges, courtesy of the Pritzker Architecture Prize
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges, courtesy of the Pritzker Architecture Prize
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges, courtesy of the Pritzker Architecture Prize
Vedi Scheda Progetto
  Scheda progetto: James-Simon-Galerie
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Ute Zscharnt for David Chipperfield Architects
Vedi Scheda Progetto
Luna Zscharnt for David Chipperfield Architects
Vedi Scheda Progetto
Luna Zscharnt for David Chipperfield Architects
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
Simon Menges
Vedi Scheda Progetto
  Scheda progetto: MUDEC
Photo Oskar Da Riz
Vedi Scheda Progetto
Photo Oskar Da Riz
Vedi Scheda Progetto
Photo Oskar Da Riz
Vedi Scheda Progetto
Photo Oskar Da Riz
Vedi Scheda Progetto
Photo Oskar Da Riz
Vedi Scheda Progetto
Stahlbau Pichler
Vedi Scheda Progetto
Photo Oskar Da Riz
Vedi Scheda Progetto
Photo Oskar Da Riz
Vedi Scheda Progetto
Photo Oskar Da Riz
Vedi Scheda Progetto
Photo Oskar Da Riz
Vedi Scheda Progetto
  Scheda progetto: Neues Museum
Joerg von Bruchhausen
Vedi Scheda Progetto
Ute Zscharnt
Vedi Scheda Progetto
Ute Zscharnt
Vedi Scheda Progetto
David Chipperfield Architects
Vedi Scheda Progetto
David Chipperfield Architects
Vedi Scheda Progetto
David Chipperfield Architects
Vedi Scheda Progetto
David Chipperfield Architects
Vedi Scheda Progetto
David Chipperfield Architects
Vedi Scheda Progetto
David Chipperfield Architects
Vedi Scheda Progetto
Ute Zscharnt
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
09.06.2023
Ex convento di Santa Chiara: ristrutturazione affidata a Boeri Interiors
07.06.2023
La Cantina Vinicola Ceresé: una dolce copertura in cls armato rosa abbraccia la campagna del lecchese
07.06.2023
La Fondazione Achille Castiglioni rischia di chiudere
le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
12/06/2023 - lugano (ch)
Space Architecture Workshop
Designing for Earth by Living in Space
15/06/2023 - adi design museum, milano
Ugo La Pietra. Attrezzature urbane per la collettività
Mostra
16/09/2023 - lago di como
Naturalis Historia: Lake Como Design Festival 2023
Lake Como Design Festival
gli altri eventi
  Scheda progetto:
David Chipperfield Architects

Procuratie Vecchie
  Scheda progetto:
David Chipperfield Architects

Neue Nationalgalerie refurbishment
  Scheda progetto:
David Chipperfield Architects

Kunsthaus Zürich
  Scheda progetto:
David Chipperfield Architects

Royal Academy of Arts Masterplan
  Scheda progetto:
David Chipperfield Architects

James-Simon-Galerie
  Scheda progetto:
David Chipperfield Architects

MUDEC
  Scheda progetto:
David Chipperfield Architects

Neues Museum

 NEWS CONCORSI
+08.06.2023
Premio Speciale Architettura solare in contesti di pregio
+07.06.2023
Al via la XXII edizione dei Premi Ceramica ASCER
+05.06.2023
L'Italia è un desiderio: open call sul paesaggio contemporaneo
+01.06.2023
Strategia Fotografia 2023, tempo fino al 26 giugno per partecipare al contest
+01.06.2023
Premi IN/ARCHITETTURA 2023: ultimo weekend per candidarsi
tutte le news concorsi +

Design Center 2023
Design Center 2023
Antisismika
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Contatti/Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit |  Rss feed
2001-2023 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 niscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 Riproduzione riservata