NEIUS

nanoeX_hotel

Italkero

Waffle

Xchange


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

ELIA

La poltroncina Brezel di GTV per il progetto “Vietato l’Ingresso”
La seduta del duo creativo LucidiPevere scelta per arredare il camerino “Diorama”, vincitore del concorso
Autore: ilaria galliani
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
GTV_ GTV_"Vietato l'ingresso"
13/10/2021 - La poltroncina Brezel disegnata dal duo creativo LucidiPevere per GTV è stata scelta dallo studio Calvi Ceschia Viganò per arredare il camerino “Diorama”, vincitore del progetto “Vietato l’Ingresso” al Teatro degli Arcimboldi di Milano.
 
Vietato L’Ingresso è il progetto inedito di TAM | Teatro Arcimboldi Milano che rappresenta l’incontro fra il mondo del design e quello del teatro. Nasce come un vero e proprio contest al quale hanno aderito 17 studi di progettazione che hanno adottato uno dei camerini del teatro con l’obiettivo di dare una nuova anima a quei luoghi magici e segreti dove attori, cantanti, ballerini, musicisti si preparano a entrare in scena.
 
Con la sua presenza giocosa e versatile, Brezel si inserisce perfettamente in questo ambiente intimo ed accogliente. La seduta imbottita e la sua struttura in legno in colore Blue Grey, esaltano il contrasto con le pareti colorate e brillanti del camerino. Gli elementi decorativi in faggio curvato della poltroncina contribuiscono ad addolcire la seduta e a definire il profilo dello schienale con un divertente richiamo al tipo di pane che le da il nome.

Wiener GTV Design su ARCHIPRODUCTS


1. GTV_"Vietato l'ingresso"


2. GTV_"Vietato l'ingresso"


3. GTV_"Vietato l'ingresso"

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
21/10/2021
GTV arreda il nuovo bookshop della Reggia di Venaria
Il prestigioso complesso barocco diventa il set up ideale per le sedute e i tavoli firmati GamFratesi, Nigel Coates e Front

04/10/2021
Gli arredi GTV per Villa La Saracena
Tra novità e pezzi iconici, un inedito progetto editoriale d'autore racconta l'architettura di Luigi Moretti

11/05/2021
I nuovi arredi Gebrüder Thonet Vienna GmbH, tra storia e contemporaneità
Sedute, tavoli, accessori e tappeti firmati da Philippe Nigro, Fabio Fantolino, studio Testatonda, Front e Paola Pastorini

24/03/2021
Fabio Fantolino e Front per GTV
Due novità reinterpretano la tradizione: il tavolo SÄULE e la nuova versione della panca Coat Rack Bench

13/11/2020
White mood per Gebrüder Thonet Vienna
Wiener Stuhl e Furia Christmas Edition 2020

06/08/2020
Gebrüder Thonet Vienna per Rêver
Le collezioni Targa, Wiener Stuhl e N.18 arredano il ristorante di Guangzhou

15/06/2020
GamFratesi + GTV. I nuovi contenitori MOS
Consolle, libreria e tavolino reinterpretano la paglia di Vienna e il legno curvato

09/06/2020
Front e Dainelli Studio per GTV
Due novità contract e living: i tavolini Peers e gli imbottiti Jannis


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU DESIGN NEWS
22.10.2021
Il rivestimento firmato Atlas Concorde e Matteo Brioni
22.10.2021
LAGO per il progetto Skyway Monte Bianco
22.10.2021
HIMACS per un ufficio industrial-chic
� le altre news

1. GTV_
2. GTV_
3. GTV_
WIENER-GTV-DESIGN

BREZEL

WIENER-GTV-DESIGN

 
+22.10.2021
Il rivestimento firmato Atlas Concorde e Matteo Brioni
+22.10.2021
LAGO per il progetto Skyway Monte Bianco
+22.10.2021
HIMACS per un ufficio industrial-chic
+22.10.2021
Il mobile-lavabo Regolo di Colavene
+22.10.2021
Versatile ed ecosostenibile: la finitura Iride by Ferrerolegno
tutte le news concorsi +

CLASSE 300 EOS Smart
Design Center
Terre Ossidate
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata