D-Neo

Summer Magnolia

GIACOMO

Soluzioni bagno


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

NEA

Porta Romana: il vincitore del Masterplan di rigenerazione urbana
Il progetto fa di un grande spazio verde il baricentro generatore dello sviluppo
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
19/04/2021 – Il concorso internazionale per la redazione del Masterplan preliminare di rigenerazione dello Scalo di Porta Romana a Milano è stato vinto dal progetto Parco Romana del team composto da OUTCOMIST, Diller Scofidio + Renfro, PLP Architecture e Carlo Ratti Associati.
 
“Il progetto” si legge nella motivazione “fa di un grande spazio verde il baricentro generatore dello sviluppo, invertendo i paradigmi urbanistici tradizionali. Attento a ricucire la città posta a nord e a sud, il progetto realizza un impianto urbanistico assai chiaro, per strategia, forma e funzioni e ipotizza il riuso di alcuni edifici, memoria della storia industriale del luogo.
La linea verde, che connette l’est all’ovest, è uno stimolo ad ulteriori interventi di mitigazione della ferrovia”.

 
Il progetto vincitore è stato scelto fra i sei finalisti di cui facevano parte anche BIG - Bjarke Ingels Group, Cobe A/S, John McAslan + Partners, Skidmore, Owings & Merrill (Europe) LLP – SOM e Studio Paola Viganò.
 
Il progetto Parco Romana propone un nuovo modello di integrazione tra natura e città.
Da un lato il progetto rigenera uno scalo ferroviario, dall’altro lo sviluppo riunisce residenti, atleti e visitatori in una comunità con una sua specifica identità collegata, attraverso il network di trasporti pubblici, al territorio circostante.
 
Residenze e spazi lavorativi vivono in simbiosi con il paesaggio naturale e le attività all'aperto; la pianificazione integrata del quartiere incentiva gli spostamenti pedonali, creando un‘area car free per la mobilità dolce.
 
Il mix di spazi pubblici e di percorsi accessibili ospita servizi essenziali e commercio di prossimità come parti integranti e vive del progetto.
 
Parco Romana è il cuore naturale del progetto, un prato naturale privo di barriere architettoniche che rende fruibile l’ex sito ferroviario all'interno del tessuto urbano circostante creando un nuovo bene pubblico ricco di biodiversità. Una connessione da est a ovest che ispira ulteriori interventi di mitigazione della ferrovia, inclusa una potenziale highline milanese sopra il fascio dei binari per ricreare permeabilità perseguendo l’ambizioso obiettivo di consentire ai residenti e ai visitatori di attraversare l'intera lunghezza dello Scalo, trasformando la caratteristica più ostruttiva dell'ex area industriale in un connettore tra spazi pubblici e privati.
 
Gli isolati urbani tracciano i bordi delle strade circostanti; i loro perimetri alberati, i piani terra con servizi di vicinato per le comunità, si estendono nelle aree a nord e a sud del sito, creando un polo attrattivo anche per i quartieri adiacenti; al centro delle architetture residenziali, cortili che richiamano la tradizione milanese, creano aree semi-pubbliche all'interno delle quali socializzare, lavorare e rilassarsi.
 
Il nuovo Distretto Lodi è caratterizzato da una piazza pubblica a più livelli che fa da ponte sui binari attivi per collegare al grande parco Piazza Lodi, la Stazione della Circle Line e gli edifici a uso ufficio previsti nel settore orientale dello Scalo. All’estremo opposto, nel quadrante sud ovest, il progetto è dedicato all’evento olimpico di Milano 2026. Gli spazi per il Villaggio Atleti sono quanto più possibile semplici e regolari, per consentire la massima funzionalità e la loro conversione in componente residenziale che ne raccolga la legacy al termine delle competizioni. La scelta di posizionare in questo quadrante il villaggio olimpico, condivisa da tutti i finalisti della competizione, è determinata dalla sua funzione temporanea e dalla destinazione residenziale futura che consentirà di mantenere un equilibrio generale del quartiere. Un sistema integrato collega il quartiere residenziale preesistente a nord con i distretti culturale, tecnologico e agricolo a sud.

  Scheda progetto: Parco Romana
Courtesy of the Design Team
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of the Design Team
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of the Design Team
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of the Design Team
Vedi Scheda Progetto
Courtesy of the Design Team
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
14.05.2021
Corea del Sud: il parco lineare 'narrativo' firmato Migliore + Servetto Architects
13.05.2021
Una nuova vita per le Serre del Parco Querini a Vicenza
13.05.2021
Ecco come sarà il nuovo Piazzale Loreto
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
22/05/2021 - venezia
Biennale Architettura 2020. 17. Mostra Internazionale di Architettura

26/05/2021 - maxxi roma
Casaballa. Dalla casa all’universo e ritorno

08/06/2021 - galleria borghese, roma
Damien Hirst Archaeology now

� gli altri eventi
  Scheda progetto:
Diller Scofidio + Renfro

Parco Romana

 NEWS CONCORSI
+14.05.2021
'Pavilion Workplace', al via la seconda edizione del contest
+13.05.2021
Un nuovo logo per La Nuvola
+10.05.2021
Il Mediterraneo, ovunque
+07.05.2021
Premio Europeo di Architettura Sacra 2021
+06.05.2021
Countdown per 'Images Gibellina'
tutte le news concorsi +

ADA 2021_Apply now
ADA 2021_Apply now
NEA
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2021 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata