Di.Big

Battery Collection

CONCRETE INSIDE THE JUNGLE

Ruegg RII

Synthesis Eco


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

SkySafe

Sul lungomare di Reggio Calabria si inaugura 'Opera'
La nuova installazione permanente di arte pubblica di Edoardo Tresoldi
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  

11/09/2020 - Sarà inaugurata domani 12 settembre e domenica 13, Opera, la nuova installazione permanente di arte pubblica di Edoardo Tresoldi sul lungomare Falcomatà di Reggio Calabria, promossa e commissionata dal Comune e dalla Città Metropolitana. In occasione del week end di inaugurazione si terrà una serie di eventi gratuiti di musica, performance e poesia.



L’installazione sonora del musicista e compositore Teho Teardo racconterà la fusione tra Opera e il luogo attraverso un disegno sonoro articolato nei diversi momenti della giornata: mattino, tramonto e notte. Inoltre, incursioni poetiche a cura del poeta e scrittore Franco Arminio, le poesie di Lara Chiellino, la performance di Daniel Cundari con Jo Di Nardo e Francesco Speciale, i live di Guido Maria Grillo con Francesco Loccisano e Fabio Macagnino e di Livio e Manfredi.

Opera nasce per celebrare la relazione contemplativa tra il luogo e l'essere umano attraverso il linguaggio architettonico classico e la trasparenza della Materia Assente, espressa tramite la rete metallica. L'architettura aperta - composta da un colonnato di 46 colonne che raggiungono gli 8 metri di altezza all’interno di un parco di 2.500 mq - offrirà un nuovo monumento attraversabile e completamente fruibile a cittadini e visitatori. L’installazione si inserisce all’interno di uno dei più ampi spazi pubblici europei e si propone come un nuovo landmark del territorio.

L'installazione delinea un’agorà mentale che trasporta i visitatori in una dimensione percettiva mutevole tramite giochi di altezze e profondità con il parco.

Opera è la seconda installazione di Tresoldi in Calabria dopo Il Collezionista di Venti a Pizzo del 2013 e la seconda grande opera pubblica permanente in Italia dopo la Basilica di Siponto in Puglia, commissionata dal MiBACT nel 2016.


  Scheda progetto: Opera
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto
Roberto Conte
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.
Commenti per questa notizia
Marta
Credo sia un apprezzamento "frettoloso" , diciamo così, il definire il suddetto stile, "dorico" reinventato. Reggio di Calabria ha delle fondamenta storiche di non poco conto e il reinventare sarebbe stato più adatto studiando e ricordando almeno di cosa parlavano i nostri avi. Che la città allo stato attuale sia in degrado, non significa che i suoi cittadini siano ignoranti. Reggio e la sua gente sono impregnati di arte. Si può dire che Opera sia bella, elegante e suggestiva, ma prego non si dica che sia di riferimento dorico. Il turismo cresce se la città è accogliente, e di certo sarebbe stato più ragionevole se si fosse rivolta una peculiare attenzione a fornire a turisti e cittadini una città più vivibile come lo era un tempo e al tempo stesso agghindata. Vorrei i oltre ricordare la notevole preparazione fornita dalla nostra università, che prepara giovani inducendo a motivare un' opera partendo dalle radici e da studi approfonditi.
Patrizia
Secondo me Opera riesce ad essere una maestosa e allo stesso tempo discreta cerniera tra paesaggio, storia, cultura e arte. Le grandi dimensioni stemperate dalla trasparenza creano una dimensione fortemente caratterizzata e nello stesso tempo eterea. In un posto così bello ed evocativo questo intervento si accosta con molto carattere e molto rispetto. Bravi!!! ...conosco molto bene i gravi problemi di Reggio Calabria. Certo che vanno affrontati e risolti, ma non devono essere un alibi per non avere mai il coraggio di volare alto!
Maria
Che sia un'opera d'arte mi lascia perplessa...ma io sono della generazione di Raffaello!!!è il luogo che è discutibile!...ma poi si può posizionare su suolo DEMANIALE un opera stabile?? Nn mi dite che è temporanea una cosa con fondamenta armate e impianto elettrico?
Maria
Non mi convince, no
Domenico
L'opera è stata realizzata nell'ambito del Patto per lo sviluppo della Città metropolitana con risorse finanziarie riservate in modo esclusivo alla realizzazione di opere d'arte. Una città che non guarda alla cultura e all'arte è una città morta. Reggio è una città che dovrebbe vivere anche di turismo. E i turisti arrivano solo se incentivati da iniziative culturali, artistiche e agroturistiche e non per l'idea che gli abitanti hanno del luogo dove vivono. I bronzi di Riace, dopo il primo periodo di curiosità, non hanno più attratto il turismo perchè Reggio non ha nulla da offrire ai turisti. Da reggino che vive da oltre 40 anni al Nord, sono venuto a Reggio una estate di qualche anno. Una totale delusione. Città resa caotica dalla speculazione edilizia, con costruzioni ovunque e a danno del verde pubblico. I luoghi classici delle bellezze reggine sono in disfacimento. La villa comunale, villa Zerbi, le mura greche e romane. Si salva il solo lungomare. Aree come quella di Pentimele hanno perso il loro fascino. Non è un caso che oramai il riferimento di bellezza paesaggistica sia diventato per i reggini Scilla (altro comune) e i servizi fotografici dei matrimoni, che un tempo si realizzavano alla villa comunale o al lido con la rotonda, oggi si fanno esclusivamente a Scilla. Attaccare quest'opera che nulla ha a che vedere con la critica artistica non è interesse dei reggini e della Città di Reggio.
Domenico
x Marta E' uno stile dorico stilizzato. Riprodurre esattamente lo stile delle colonne doriche, joniche o corinzie sarebbe stato una inutile, per l'appunto, riproduzione. Un'opera d'arte è anche una riproposizione della realtà con altro linguaggio e forme.
Tony
Occuparsi delle periferie abbandonate no spendere soldi a muzzu
anna
con sta opera peppe e compagnia hanno toccato il fondo, la ns Reggio mai vista così in basso, il lido una perla é un covo di tutto il peggio che possa esistere, la periferia piena di buche e spazzatura, acqua che si perde, rivoglio la mia bella reggio.
Marta
Vi induco a una riflessione: che tipologia di capitello sarebbe quello rappresentato? Assolutamente inventato. Ricordo che la nostra Terra é la patria della Magna Grecia.
Tito
I soldi per le stupidate edonistiche ci sono, per le strade, spazzatura ecc... quelli no!
Oblias
Apparire... E ora per favore fate anche qualche applauso. Ok! Livello di soddisfazione raggiunto, anche questo farà parte della collezione reggina : " APPARIRE ". Tutto qui!
Franco quattrone
Una cacata
Maria
ORRRRIBBBILISSIMO....era un luogo dove andare a passeggiare,in riva al mare,come passeranno bimbi e ANZIANI....le VERE COLONNE e reperti veri abbandonati e nn fruibili x mancanza di SOLDI !! NE SAREBBERO BASTATI meno di TRE per fare cose vere....spero che la salsedine se le divori al più presto!!!
Sonny
Una delle opere contemporanee più belle. Sono perfettamente in armonia con il paesaggio e con la nostra millenaria storia della Grecia classica. Grande opera.
Filippo
Orrendo, ricorda una centrale idroelettrica. In un contesto di pura poesia contemplativa, perché questa inconcepibile intrusione metallica?
Rossella
Secondo me è uno scempio vero e proprio della paesaggistica Regina.
Archdomus
Perfettamente in simbiosi con il paesaggio.
Lorenzo
Realtà virtuale di piacevole effetto! Complimenti.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
25.09.2020
Taglio del nastro per la Lindt Home of Chocolate
25.09.2020
OMA per la nuova sede centrale della Tencent a Pechino
24.09.2020
Milano, il re-design di Galleria Bolchini firmato Parisotto + Formenton
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
01/10/2020 - online
Il contributo delle donne nell’ architettura contemporanea: l’esempio svizzero
Webinar gratuito
15/10/2020 - online
Il contributo delle donne nell’ architettura contemporanea: l’esempio finlandese
Webinar gratuito
16/10/2020 - complesso di san domenico maggiore, napoli
EDIT Napoli

� gli altri eventi
  Scheda progetto:
Edoardo Tresoldi

Opera

 NEWS CONCORSI
+25.09.2020
Nuova Biblioteca Unificata dell’Area Umanistica di Roma 'La Sapienza'
+24.09.2020
Centro direzionale della Regione Siciliana a Palermo
+23.09.2020
Antiquarium di Tindari: il concorso di progettazione
+22.09.2020
Campo di Fossoli: bandito il concorso internazionale per il nuovo Centro visitatori
+18.09.2020
Valorizzazione e restauro del Castello di Locarno
tutte le news concorsi +

ReStart
Airblade 9kJ
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2020 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati