Formani

Revigres

Pupil

Fr-one

Lafuma


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Folia

Stefania Boemi. Analogie siciliane
Dalle Teste alle 'Buattine': il dÚcor reimmaginato fra tradizione, identitÓ e colori
Autore: ilaria galliani
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
Stefania Boemi, Teste Stefania Boemi, Teste
11/07/2019 - Riutilizzato, ricreato, riciclato, reinterpretato e reimmaginato. È il décor firmato Stefania Boemi, un inno poetico all'artigianato che si configura come un autentico viaggio attraverso tradizione e siciliana memoria. Fra i suoi diversi pezzi unici rientrano i vasi in terracotta antropomorfi della collezione Teste, che recuperano la forma delle tradizionali teste di moro sicule per svelarne una purezza assolutamente contemporanea.
 
Stefania Boemi, di professione neuroriabilitatrice, vive e lavora in Sicilia. Gli artefatti artigianali che la sua terra le consegna sono l’affascinante materia prima dalla quale accoglie vibrazioni emotive e valenze culturali. Smontare e rimontare, scucire e ricucire, sverniciare e riverniciare sono il mezzo per restituire una nuova natura e un uso diverso ad oggetti già dotati di un loro intimo spessore da preservare e trasmettere.  
 
"Tutto è iniziato dai racconti di mia mamma", racconta Stefania. "Mi ha insegnato che ogni oggetto (apparentemente) inutile può essere magicamente trasformato in altro, in un giocattolo, una culla, un teatro di marionette. Io la osservavo mentre cuciva, riparava sedie senza fondi, dipingeva tavoli vecchi da buttare, ricamava. Tutto si è sedimentato nella mia mente ed è divenuto un modo di guardare l'esterno" .
 
Monocromatico e rigorosamente opaco è il tratto distintivo della collezione Teste, scelta per il ristorante di Filippo La Mantia a Milano firmato da Piero Lissoni e per un corner dell'appartamento Palermo Uno durante la MDW 2019.

"Le teste di moro mi hanno sempre affascinato, soprattutto per la storiella che aleggiava intorno alla nascita di questi manufatti", spiega Stefania, "le immaginavo diverse da come le vedevo. Una decina di anni fa, mentre arredavo la mia nuova casa, ho provato a sperimentare con terracotta e colori".

Stefania Boemi eclissa la porcellana lucida, una scelta istintiva che è un richiamo ad una sorta di sedimentazione temporale, polverosa ma contemporanea e originale. Dalle scure, quasi laviche, alle più accese e vivaci, le tinte poi sottraggono ai vasi le decorazioni tradizionali sicule. "Per la scelta dei colori seguo i miei pensieri", afferma Stefania, "basta una passeggiata in montagna per tornare con la mente piena di sfumature verdi, marroni o grigio lava".
 
È proprio dal territorio che nasce l'analogia. Così come le Teste, anche le “Nake”, amache realizzate con copriletti matrimoniali dei primi del novecento, insieme ai Capezzali, alle Buattine, le scatoline ispirate all’antica ”Opera dei pupi”, o ancora alle Luminarie, narrano “cose siciliane”, selezionate con l’intento di riportare a nuove interpretazioni di utilità molti oggetti desueti. Ogni complemento d‘arredo viene assemblato a mano e trasformato in un pezzo unico. 

La manualità felice e l’attenzione alla tradizione, fanno di lei una testimonianza dell’importanza della conservazione e della possibile reinterpretazione in chiave contemporanea per il mercato del design artigianale, oltre che un progetto che dà fiera affermazione della storia siciliana. 

Stefania Boemi su Archiproducts


Stefania Boemi_portrait


Stefania Boemi, Teste


Stefania Boemi, Teste


Stefania Boemi, 'Nake'


Stefania Boemi, Teste


Stefania Boemi, Teste


Stefania Boemi, 'Buattine'


Stefania Boemi, 'Buattine'


Stefania Boemi, 'Nake'


Stefania Boemi, Teste


Stefania Boemi, Teste

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi´┐Ż precisa e completa.

ULTIME NEWS SU DESIGN NEWS
16.07.2019
HUG by Zilio A&C. Human, Universal and Genuine
16.07.2019
Vasche da bagno, piatti doccia e lavabi all'insegna della sostenibilitÓ
16.07.2019
Dal metallo levigato alle sfumature della pietra
´┐Ż le altre news

Stefania Boemi_portrait
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, 'Nake'
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, 'Buattine'
Stefania Boemi, 'Buattine'
Stefania Boemi, 'Nake'
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi_portrait
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Teste
Stefania Boemi, Capezzali
Stefania Boemi, Kamule
Stefania Boemi, Luminarie
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
STEFANIA-BOEMI

DONNA CARMELA
CEC═
ADE
DONNA ASSUNTA
SAS┴
MUSIDORA
DEMETRA
DONNA ROSALIA
URANO

STEFANIA-BOEMI

 
+16.07.2019
HUG by Zilio A&C. Human, Universal and Genuine
+16.07.2019
Vasche da bagno, piatti doccia e lavabi all'insegna della sostenibilitÓ
+16.07.2019
Dal metallo levigato alle sfumature della pietra
+16.07.2019
Miss. Il vintage torna protagonista
+16.07.2019
MatericitÓ e movimento
tutte le news concorsi +

ADA 2019
Design Talks 2019
Roche Bobois
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | PubblicitÓ |  Rss feed
ę 2001-2019 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n░iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati