SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Evhoc

A Firenze riapre la Palazzina Reale di Giovanni Michelucci
Sarà la nuova sede dell'Ordine degli Architetti e della Fondazione Architetti di Firenze
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  

24/04/2015 - La Palazzina Reale di Firenze riapre domani dopo anni di chiusura al pubblico per diventare la Casa dell'Architettura del capoluogo toscano. Sarà, infatti, la nuova sede dell'Ordine degli Architetti e della Fondazione Architetti Firenze e ospiterà eventi, incontri, workshop e corsi di formazione professionale su temi legati alla progettazione, all'urbanistica, al design, candidandosi ad essere un vero e proprio nuovo centro culturale della città. 

La Palazzina Reale fu costruita tra il 1934 e il 1935 come luogo dedicato all'accoglienza dei sovrani d'Italia in transito a Firenze. Fu l'ultima realizzazione del grande progetto della nuova stazione ferroviaria di Firenze elaborato dal Gruppo Toscano, guidato da Giovanni Michelucci. 

“Considerata dalle cronache dell'epoca come un 'edificio di perfetto buon gusto e di compiutezza assoluta', la Palazzina Reale marca il suo status senza mediazioni con il fabbricato 'viaggiatori' tramite una giunzione netta che dà inizio al pregiato rivestimento marmoreo di tutto l'involucro, la cui sagoma delimita l'invaso di piazza Stazione. Tutto il padiglione è composto da un’attenta selezione di materiali pregiati consoni alla destinazione dei luoghi, spazi che non hanno mai avuto la possibilità di funzionare agli scopi per cui sono stati concepiti, subendo nel tempo un destino incerto se non addirittura l'abbandono”. 

Nel 2012 un bando di evidenza pubblica lanciato dall'Ordine individua la Palazzina Reale come il luogo più rispondente all'idea di Casa dell'Architettura di Firenze. Una scelta confermata dagli iscritti all'Ordine, che hanno avuto la possibilità di esprimere il loro parere sia attraverso una consultazione online che durante i periodici Consigli aperti dell'Ordine. 

Restituiamo a tutti i fiorentini un luogo importante – dice Marzia Magrini, presidente dell'Ordine degli Architetti della provincia di Firenze – riscattandolo dall'abbandono e in un certo senso anche da una pesante eredità storica. L'obbiettivo è far diventare la Palazzina […] un centro di promozione della cultura architettonica e del ruolo pubblico dell'architetto nello sviluppo della città”. 

Fonte: comunicato stampa dell'Ordine degli Architetti e della Fondazione Architetti Firenze
























Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
20.05.2022
La National Philharmonic Hall di Praga sarà firmata da BIG - Bjarke Ingels Group
19.05.2022
Google ha aperto il suo primo Campus green
18.05.2022
A Madrid il primo spazio fisico del marketplace digitale WOW
� le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
03/06/2022 - rocca roveresca piazza del duca 2, senigallia
Being There. Oltre il giardino

06/06/2022 - hq 5vie, via cesare correnti 14, milano
5VIE Design Week - Prototyping Utopias

06/06/2022 - milano
Tortona rocks #7

� gli altri eventi
1
2
3
4
 NEWS CONCORSI
+20.05.2022
In chiusura L’agrivoltaico per l’Arca di Noé
+20.05.2022
Premio AIDIA ‘IDEE per un mondo che cambia’
+19.05.2022
Iscrizioni aperte per la decima edizione di Fruit Exhibition
+16.05.2022
THE BACKYARD SoS Trinità delle Monache
+13.05.2022
Museo Nazionale del Bargello a Firenze: nuovi allestimenti
tutte le news concorsi +

eManiglia FingerScan
ADA 2022_Apply now
Evhoc
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 © Riproduzione riservata