Black Selection

Puraluce


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS


Pettine di Venere: il fotovoltaico in città
Premiato il progetto d'arredo urbano dello studio Pandolfo-Possamai
Autore: rossella calabrese
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
28/01/2011 – S’intitola “Pettine di Venere (murex pecten)” il progetto con cui lo studio associato Pandolfo Possamai (Treviso) ha meritato il titolo di primo classificato nel concorso internazionale di idee “L’energia solare per le isole minori italiane”, categoria “Arredo urbano”. 
 
L’iniziativa, promossa da Marevivo con il GSE, il CITERA dell'Università di Roma La Sapienza, l'ENEA, il Ministero dei Beni e delle Attività culturali - Direzione generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l'architettura e l'arte contemporanee e il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Segretariato Generale è dedicate all’innovazione nei componenti fotovoltaici: elementi d’arredo urbano, pensiline a energia solare in aree portuali, tegole fotovoltaiche completaente mimetizzate con gli edifici, sistemi di illuminazione tecnologici che valorizzano il paesaggio delle nostre isole minori.

Il concorso, nato con la finalità di generare progetti innovativi mirati all'utilizzo dell'energia solare e applicati alle isole minori italiane con Comuni fino a 15mila residenti, era rivolto a diverse categorie di partecipanti: studenti, professionisti e imprese. Obiettivo dell’iniziativa quello di incentivare la ricerca di soluzioni che riescano a coniugare l’utilizzo di sistemi o impianti energetici da fonte solare, con la tutela e la valorizzazione delle tipicità architettoniche e paesaggistiche delle isole minori.
 
Pettine di Venere (murex pecten) è il nome che abbiamo dato ad  un oggetto singolo di arredo urbano progettato per spazi pubblici come supporto per pannelli fotovoltaici per produrre energia elettrica e contemporaneamente offrire funzioni  di illuminazione pubblica, di seduta, di supporto per pannelli di informazione turistica-di servizio, di ricarica energetica per dispositivi portatili e per la nautica, di alimentatore per distributori etc… - si legge nella relazione di progetto fornita dallo studio Pandolfo Possamai.
 
La sua forma è morbida e naturale, evocativa di conchiglie e presenze mitologiche, è espressione di una architettura organica che supera le forme quadrate e spigolose degli impianti fotovoltaici minimizzando l’impatto ambientale e ottimizzando lo sfruttamento della radiazione solare.
 
Questo elemento di arredo urbano può essere riprodotto a scala diversa perchè è stato pensato come elemento standard, che può avere varie dimensioni in relazione all’energia da produrre e permette la creazione di reti diffuse di autonomia energetica.
 
Il progetto
è stato sviluppato partendo dalla carta del sole. Per ogni isola, e in generale per ogni luogo, conoscendo la sua latitudine, è possibile tracciare la carta del sole che riporta  i diagrammi polari del percorso del sole durante l’anno, si può avere in questo modo una stima precisa della radiazione solare utile per il luogo considerato. Il progetto proposto, per esempio, è stato elaborato per l'isola di Capri,  partendo dal calcolo della  carta del sole dell'isola.
 
Il principio innovatore che abbiamo applicato è stato quello di progettare un dispositivo spaziale che per orientamento, inclinazione e composizione spaziale dei supporti fotovoltaici  riesce a captare la massima radiazione solare utile poiché è coerente con la carta del sole per il luogo considerato. Il risultato è un elemento di forma eterea, morbida e naturale, evocativo delle conchiglie e delle dee mitologiche”.

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU RISULTATI
10.03.2011
Young Architects Program MAXXI: vincono i romani stARTT
02.03.2011
Areale ferroviario di Bolzano: vince il team di Boris Podrecca
28.02.2011
'Progetto in evoluzione. Giò Ponti e Villa Favorita a Valdagno': gli esiti del concorso
le altre news

 NEWS CONCORSI
+28.01.2022
Restauro e riconversione funzionale dell'ex centrale elettrica di Sassari
+27.01.2022
Prorogato Keep Alive the Sense of Wonder
+27.01.2022
Ro Plastic Prize 2022: nuova deadline
+26.01.2022
In chiusura “Architetture Rivelate”
+25.01.2022
Al via il concorso Re-bikeMi
tutte le news concorsi +

ADA 2021_winners
ADA 2021_winners
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicit |  Rss feed
2001-2022 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 niscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati
Iscritta presso il Tribunale di Bari, Num.R.G. 1864/2020 Riproduzione riservata