SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

Messe Frankfurt

Israele alla 11ª Biennale di Venezia
Aggiunte – Architettura in Continuum
Autore: rossella calabrese
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
 id=
06/10/2008 - L’architettura israeliana contemporanea racconta se stessa in “Aggiunte – Architettura in Continuum”, mostra ospitata all’interno del padiglione Israele all’11ª Biennale di Venezia, dal 14 settembre al 24 novembre 2008.
  
“Aggiunte”, a cura di Michal Cederbaum, Nitzan Kalush Chechick e Liran Chechick, presenta 11 lavori messi a punto da 19 architetti, urbanisti ed artisti. L’esposizione ruota attorno a un tratto peculiare dello scenario urbano israeliano: le aggiunte architettoniche, oggetto di proposte pratiche e teoriche all’interno della mostra. Se le aggiunte in Israele sono divenute “parte sostanziale nell'attività architettonica", considerata la costante crescita della popolazione urbana e la diminuzione del terreno costruibile, i progetti esposti partono dal presupposto che quelle del futuro saranno “città di aggiunte", dove viene meno la possibilità di riconoscere i caratteri originali dei volumi edilizi.
 
A tal proposito, commentano le curatrici: “Nello spazio israeliano, dimora di una società eterogenea e conflittuale, il comportamento riguardo alle aggiunte può essere messo in relazione con alcune caratteristiche di base della mentalità culturale. La consapevolezza dell'improvvisazione, unita alla capacità di sopravvivenza – una sensazione costante di competizione per ottenere mezzi, da cui deriva il costante tentativo di 'ottenere di più – ha condotto alla creazione di un ambiente tipicamente caotico". La mostra riflette sul progressivo "rosicchiamento" dello spazio pubblico che deriva da questa pratica.
 
Le aggiunte sono state ampiamente utilizzate come strumento politico ed ideologico, caratterizzate da prerogative così distinte da poter essere suddivise in tre categorie: aggiunte informali, aggiunte controllate e aggiunte di potenziale economico, guidate dalle forze del mercato.
 
 Le aggiunte informali sono il tipo prevalente nel paesaggio costruito. Si tratta di un “atto improvvisato”, un modo economico ed irregolare per ampliare un volume edilizio senza alcuna progettazione e senza permesso di costruzione. Le aggiunte estemporanee consistono soprattutto in terrazze chiuse, basti pensare a Tel Aviv, dove i balconi in stile modernista sono stati per lo più convertiti in “terrazza chiusa”.
 
Le aggiunte controllate prevedono l'annessione di volumi e spazi più ingenti, e sono stabilite dalle istituzioni preposte. Un esempio di questo genere di politica architettonica è ben rappresentata dalle case in pietra di Gerusalemme, attribuite alle tradizioni costruttive arabe: “Il netto contrasto fra i resti antichi e l'aggiunta manifesta l'obiettivo politico e solleva profonde questioni morali sul ruolo dell'architetto in questi casi”. Infine, le aggiunte comportanti potenziale economico sono più visibili nelle aree commerciali, pianificate per concordare massicce necessità di spazio con intenzioni di conservazione.
 
Come fanno i progettisti a trattare ciò che non si può prevedere, e come si può fare una pianificazione abbastanza flessibile da integrare cambiamenti imprevedibili? I lavori degli espositori nel Padiglione Israele si muovono nell’ottica di un’architettura in continuum, “che permetta la continuità culturale e storica di un luogo”. Tra questi, Joseph Cory e Tzahi Vazana presentano “Ulteriore speranza” , un progetto di aggiunte massicce su blocchi residenziali modernisti degli anni '50 nella città di Haifa. I valori estetici dei blocchi e la loro eredità sociale sono inclusi nelle aggiunte eco-sostenibili. 
 
Il lavoro di Anat Even, “Finestra Laterale”, fornisce una documentazione diretta dei processi di distruzione e sviluppo come si vedono dalla sua finestra. Il film è stato girato in un periodo di diversi anni e una versione ridotta di 8 minuti viene proiettata all'esposizione.
 
"Riguardo al tempo restiamo, Divisi" è un'installazione audio-visiva in cui Tom Tlalim e Liran Chechick presentano i dati estratti dall'analisi spaziale GIS di sezioni scelte di Gerusalemme. Il lavoro presenta diversi modelli di espansione e stratificazione, in un tentativo di comprendere l'antico indovinello – Come fa un vaso a continuare a essere riempito, quando niente esce, o se qualcosa esce, dove va a finire?
 
La Scuola Naggar di Fotografia, Media e Nuova Musica espone una serie di fotografie, osservazione soggettiva di aggiunte architettoniche nelle più importanti città di Israele, che mette in risalto le assurdità e i risultati surrealistici delle aggiunte.
 

  Scheda evento:
Mostra:
14/09-24/11 VENEZIA
Aggiunte – Architettura in Continuum



©redazione archiportale.com


©redazione archiportale.com


©redazione archiportale.com


©redazione archiportale.com


©redazione archiportale.com


©redazione archiportale.com


©redazione archiportale.com

Consiglia questa notizia ai tuoi amici
  News sull'argomento
14/10/2008
La Finlandia alla 11ª Biennale di Architettura di Venezia
Store and Share – Museums and Libraries in Finland

23/09/2008
Biennale Venezia: le Installazioni dell’Arsenale
In scena l’architettura come mondo alternativo

19/09/2008
Novità da VALPRA per Cersaie 2008
Marco Piva firma Plain Square: assolutamente quadro

19/09/2008
Uneternal City in mostra alla Biennale di Venezia
Cosa n’è stato di Roma città eterna

18/09/2008
Biennale: il Padiglione italiano descrive la ‘casa possibile’
12 architetti esplorano il senso dell’abitare

18/09/2008
I vincitori del premio GAU:DI alla Biennale 2008
Studenti al lavoro sul tema dell'Eco-sostenibilità

17/09/2008
Polonia Leone d'Oro Migliore Partecipazione Nazionale
Alla Biennale 'Hotel Polonia. The afterlife of building'

11/09/2008
L’Italia Cerca Casa/Housing Italy
Il Padiglione italiano alla Biennale di Venezia

10/09/2008
Soluzioni possibili alla crisi dell’edilizia abitativa britannica
Il Padiglione Gran Bretagna alla Biennale Venezia


Inserisci un commento alla News

I vostri commenti sono preziosi. Condivideteli se pensate possano essere utili per tutti i lettori. Le vostre opinioni e le vostre osservazioni contribuiranno a rendere questa news pi� precisa e completa.

ULTIME NEWS SU BIENNALE 2008
28.10.2008
I Paesi Nordici alla 11ª Biennale di Venezia
24.10.2008
L’Olanda alla 11ª Biennale di Venezia
23.10.2008
''Fabrica Cultura" alla Biennale di Venezia
� le altre news

©redazione archiportale.com
©redazione archiportale.com
©redazione archiportale.com
©redazione archiportale.com
©redazione archiportale.com
©redazione archiportale.com
©redazione archiportale.com
1
2
3
  Scheda evento:
14/09-24/11 VENEZIA
Aggiunte – Architettura in Continuum

 NEWS CONCORSI
+17.01.2020
Centro gestione delle emergenze in Africa
+16.01.2020
Sei progetti per la Calabria
+15.01.2020
Prorogata l'iscrizione al concorso Sky Farm
+14.01.2020
In chiusura il concorso Bauhaus Residency 2020
+13.01.2020
Food Service Design
tutte le news concorsi +

Winter sales
ADA 2019
Messe Frankfurt
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2020 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati