Lapalma

T-Cross

Milady

Devon & Devon

PENELOPE 2 + DINING

 
T.MOON


martedì 19 marzo 2019

Mobili e complementi color oro e argento la guida

dal blog Architettura e design, di antonio marotta

mobili-e-complementi-in-oro

I mobili ed i complementi d'arredo color oro ed argento non passano mai di moda.

Il loro punto forte?

Hanno carattere e danno tono anche all'ambiente più banale.

Il punto debole?

Nessuno se non si esagera.

L'eccesso va assolutamente evitato, in particolare con le dorature, molto più vistose dell'argento, altrimenti si scivola molto facilmente nel pacchiano.

Come evitarlo?

Seguite i nostri preziosi consigli.

Come arredare con l'argento

L'argento è brillante ma easy, decisamente più facile da disporre ed abbinare rispetto all'oro.

Sa essere contemporaneo ma anche elegante.

Iniziamo dagli accessori.

Vasi, etagere, vassoi, portacandele, cornici ed anche elementi tessili come cuscini, plaid e passamanerie, danno luce alle stanze buie ed un tocco di raffinatezza ovunque.

Chi ha la fortuna di avere della vecchia argenteria di famiglia, la esponga pure: sta benissimo nelle vetrine, sulle consolle e sui tavoli.

Via libera a piastrelle argentate in bagno e in cucina, stanno bene alle pareti e per terra, specie se abbinate a qualche complemento ed accessorio ugualmente silver.

Da qualche tempo vanno di moda i mobili argentati, soprattutto comò, consolle, letti e piccoli armadietti: inseriteli con parsimonia, meglio se in un punto un po' scialbo della casa, al quale regaleranno un aspetto del tutto nuovo.

E cosa ne dite di pareti argentate?

E' un trend ormai sempre più seguito, perché che si tratti di carta da parati o di pittura, le pareti grigio/silver danno stile, luce e stanno bene praticamente con tutto.

L'argento si abbina alla perfezione con il bianco ed il grigio, ma se volete ottenere un effetto più strong mixatelo con altre nuances metalliche, come il rame e l'oro.

Argento ed oro coesistono perfettamente, purché non si esageri.


Come arredare con l'oro

La tendenza ad arredare con l'oro si è prepotentemente riaffacciata da qualche anno.

Del resto nulla come questo metallo riesce a dare la stessa sensazione di lusso ed opulenza.

Ma proprio questo può diventare il suo neo: se in eccesso, l'oro diventa tutt'altro che raffinato e rischia di dare all'ambiente un aspetto grossolano.

Dunque come fare?

La parola d'ordine, lo abbiamo accennato, è semplicemente non strafare.

Non c'è alcun motivo per rinunciare all'oro in casa, purché lo si sappia dosare.

In linea generale, qualche accessorio è più che sufficiente a scaldare l'atmosfera di una stanza un po' piatta e scialba: un portacandele o un posacenere sul tavolo del soggiorno, qualche tocco gold sparso qua e là in camera, in bagno e in cucina, possono fare la differenza.

Avete in soffitta o in cantina un vecchio mobile della nonna?

La tendenza odierna è quella di dargli nuova vita dipingendolo con della vernice dorata (o anche argentata) e sistemarlo in un angolo anonimo dell'appartamento: vedrete che effetto!

Il bagno e la cucina sono tetri, piccoli ed angusti?

Via libera ad appendini, portasapone, tendine ed accessori dorati in genere, ideali per donare un tocco di solarità lì dove di sole vero ne arriva poco.

Potete infine, copiare una tendenza tipica dell'inizio dello scorso secolo, ovvero dipingere di giallo oro le pareti del soggiorno e riprenderne il colore con qualche complemento.

Si tratta di un'usanza tipica della borghesia dell'epoca, che attraverso l'uso di questo colore dava un'idea di maggior prestigio e ricchezza durante i ricevimenti che frequentemente organizzava.

Un bel tocco vintage validissimo anche oggi.

Un'altra raccomandazione se si desidera arredare con l'oro è quella di abbinarlo ai colori giusti, che sono meno di quanto si potrebbe pensare.

Con cosa sta bene l'oro?

Con il petrolio, il cipria, il nero, il grigio, i rosa pastellati e il grigio/azzurro. Cercate di non discostarvi da tali tonalità, poiché altrimenti si rischia di creare un risultato caotico ed inelegante.


Arredare con oro ed argento: qualche ulteriore consiglio

Per non sbagliare, questi ulteriori consigli potranno certamente esservi di utilità:

- Oro ed argento si possono mixare? Lo abbiamo accennato prima: sì, ma con misura. Entrambe le nuances sono forti e grintose, pertanto non si deve eccedere. Oro ed argento è comunque un abbinamento azzardato: se amate gli ambienti più discreti, evitatelo

- L'oro e l'argento si possono usare in una casa di campagna? Sorprendentemente sì ed anzi, è incredibile come essi stiano benissimo a contrasto con un arco in pietra o in mattoni. Una parete dipinta in giallo oro/bronzo ad esempio, è perfetta. Attenzione all'arredo però: fate in modo che sia discreto


- Meglio l'oro o l'argento? Dipende dai gusti ovviamente, ma anche da alcune caratteristiche della casa. A prescindere dal valore intrinseco dell'oro, che è enormemente superiore a quello dell'argento (puoi conoscere la quotazione dell'oro in tempo reale su Oro Express), in linea di massima l'argento è più fine e raffinato, ma anche luminoso: l'oro è decisamente più vistoso, tuttavia dà allegria e solarità. In appartamenti bui stanno bene entrambi, ma con il primo si ottiene un insieme "lunare", con il secondo il risultato è di grande grinta e forza



- Oro ed argento stanno bene dappertutto? Praticamente sì, in tal senso non ci sono limiti. Dall'ingresso alla camera da letto, dal bagno alla cucina, dal living ai disimpegni, qualche tocco di oro e/o argento qua e là fa sempre la sua figura



- Siete insicuri sull'opportunità di arredare la vostra casa con l'oro e l'argento? Se l'idea non vi convince lasciate stare ed optate per soluzioni più comuni, altrimenti fatevi consigliare da un arredatore di intern


 

lunedì 18 marzo 2019

Guida alle Lampade LED Industriali per l'Illuminazione Capannoni

dal blog Matita&Compasso, di Andrea Maresca

Illuminazione Industriale: LED e Progettazione per Comfort visivo


Un sistema di Illuminazione Capannoni Industriali deve potersi adattare ad ambienti e soffittature spesso alte. Inoltre si ha l'esigenza di avere punti luce aggiuntivi in aree in cui vengono svolti lavori di precisione. Tutto questo per creare luoghi di lavoro in grado di assicurare il massimo comfort.

Raggiungere questi obiettivi è, per le aziende, una priorità in quanto il benessere psico-fisico del lavoratore significa maggiore produttività.

L'illuminazione Industriale a LED consente di ottenere questi risultati, testimoniati da recenti ricerche e case history. Le moderne ottiche usate nei sistemi industriali a LED consentono di illuminare al meglio ogni tipologia di prefabbricato. Il progettista, in base alla destinazione d'uso, individuerà le lampade industriali a LED ideali studiando le curve fotometriche con software adatti, mettendo il lavoratore al centro, considerando tutte le esigenze illuminotecniche.

Se a tutto questo poi aggiungiamo i benefici legati al risparmio energetico, possiamo dire che le Lampade a LED Industriali sono la soluzione perfetta per l'Illuminazione Capannoni.

Il Risparmio delle Lampade LED per Capannoni Industriali


Quando pensiamo all'Illuminazione LED per Capannoni la prima cosa che ci viene in mente è il risparmio energetico. In effetti adottando questa tipologia di Luci al posto delle Plafoniere Neon Industriali i costi diminuiranno sensibilmente. In passato, i Neon Industriali rappresentavano una fonte di spesa notevole per le aziende, in particolar modo per quelle imprese che avevano esigenza di lavorare su turni 24 ore su 24.

Oggigiorno la Vendita Lampade LED per Illuminazione Capannoni Industriali è in continua crescita perchè i vantaggi non si limitano ai soli costi energetici.

 

Lampade LED per capannoni a Lunga durata per annullare la manutenzione


Al risparmio energetico offerto dalle Lampade a LED Industriali va poi ad aggiungersi il risparmio economico relativo alla manutenzione. Una Lampada Industriale LED, infatti, può raggiungere le 100.000 ore di vita, al contrario di una lampada a scarica tubolare che arriva a poco più di 20.000.

Stiamo parlando di una durata cinque volte superiore! Proviamo ad immaginare il risparmio che avremmo evitando 5 forniture di lampade e 5 interventi di sostituzione/manutenzione.

In molti guardano esclusivamente al risparmio energetico, ma solo unitamente ad una lunga durata si può ottimizzare il proprio investimento. I sistemi LED industriali professionali permettono di quasi annullare le manutenzioni per sostituire i corpi illuminanti.

Minor numero di punti luce con l'illuminazione capannoni Industriali a LED


Con le Lampade LED Industriali il fascio luminoso irradiato è molto più ampio di quello emesso dai Neon Industriali. Grazie all'impiego di speciali ottiche aggiuntive la diffusione della luce nelle Lampade Industriali LED viene ottimizzata.

Avremmo così una direzione ottimale del fascio luminoso che andrà ad irradiare proprio le zone che necessitano di maggiore visibilità. L'impiego di ottiche permette di avere un'Illuminazione Capannoni perfetta anche in ambienti con soffittature particolarmente alte.

Per comprendere meglio la differenza di ampiezza del fascio luminoso basta pensare che con l'installazione di quattro Plafoniere Industriali LED andremo a coprire un raggio pari a quello che riusciremo a coprire impiegando sei Plafoniere Industriali Neon. Questo significa un risparmio del 30% sui costi di installazione con le Lampade LED Industriali.

Illuminazione Capannoni: quali Luci Industriali scegliere?


Per realizzare un impianto di Illuminazione Capannone Industriale, le tipologie di Lampade sono quattro:

  • plafoniere a LED

  • faretti a LED

  • fari a LED

  • pannelli LED


Plafoniere a LED per Capannoni


Le Plafoniere a LED per Industriali possono essere utilizzate come illuminazione Capannone a soffitto e a sospensione. La scelta è correlata dall'altezza del capannone. Anche se esistono ottiche idonee per illuminare capannoni di grande altezza, l'ausilio di sospensioni che avvicinino i corpi illuminanti al suolo consente un ulteriore miglioramento del risparmio energetico. Il loro impiego è generalmente riservato alle aree produttive e di stoccaggio.

Tra le caratteristiche principali delle Plafoniere a LED per Capannoni occorre sottolineare l'importanza della robustezza. Trattandosi di Corpi Illuminanti Industriali a LED saranno destinate a resistere a situazioni con presenza di vapori, acidi ed alte temperature.

Scegliere delle Plafoniere Industriali LED di scarsa qualità potrebbe influire sulla loro resistenza in quanto una protezione inadeguata finirebbe per causare danni irrimediabili ai sistemi elettronici interni.

Fari LED per Illuminazione Capannoni Esterna


I Fari a LED per Capannoni Industriali sono dei proiettori a largo raggio che vengono utilizzati prevalentemente per l'Illuminazione Esterna Capannoni.

I fari LED da esterno per capannoni vengono collocati in alto, nel sottotetto del prefabbricato o su palo.

Il faro può essere destinato ad illuminare i parcheggi adiacenti ai capannoni come anche la zona destinata a carico/scarico merci. Inoltre sono ideali per illuminare magazzini semi coperti.

 

Faretti a LED per Illuminazione Capannoni


I faretti a LED sono ideali sia per la realizzazione di Impianto Illuminazione Capannoni indoor che per l'esterno. Ovviamente dovranno avere il corretto grado di protezione (per gli ambienti outdoor non dovrà mai scendere sotto IP67 e IP68 se c'è rischio ristagni dell'acqua).

Con i faretti LED si va in genere a dare un'Illuminazione Capannone interna supplementare a tutte quelle aree in cui necessita una maggiore visibilità, come ad esempio una catena di montaggio, ma anche in receptionist, corridoi, uffici.

Nell'impiego outdoor invece vengono generalmente impiegati per l'Illuminazione Facciate Esterne del Capannone nell'area intorno all'ingresso.

Acquisto lampade LED per capannoni Industriali: Prezzo e Qualità


Il mercato dell'illuminazione Industriale a LED è offre soluzioni per tutti i prezzi. Si possono infatti trovare soluzioni che a parità di luce emessa sono capaci di costare anche 20 volte di meno rispetto ai prodotti di fascia alta.

Considerando il risparmio che l'elevata efficienza e la lunga durata possono offrire, la nostra ricerca di lampade industriali a LED dovrà focalizzarsi su questi punti.

Visto che la durata non è ben definibile è sufficiente selezionare prodotti di aziende che offrono lunghe garanzie. Optare per una azienda italiana è una scelta vincente in quanto si può contattare direttamente l'azienda per qualsiasi problema.

Inoltre trattando direttamente con un produttore italiano potrete bypassare intermediari e poter cosi ottenere per le lampade led per capannoni industriali prezzi di fornitura a costi inferiori. 

venerdì 15 marzo 2019

Stiamo cercando un potenziale acquirente di una grande quantità di kg di oro in polvere, le cui caratteristiche e il cui prezzo sono i seguenti:

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO


Stiamo cercando un potenziale acquirente di una grande quantità di kg di oro in polvere, le cui caratteristiche e il cui prezzo sono i seguenti:
Natura del prodotto: oro giallo
Prezzo. 35 000 €
Qualità. : 22,73 carati
Purezza: 96,64%
Quantità: 135 kg, non esitate a contattarci
Per posta: groupe.fiduciaire00@gmail.com 

venerdì 15 marzo 2019

prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO


Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com
Contattate da parte di Whatsapp su questo numero: +33755811665
offerta di prestito di più 3.000€ a 20.000.000€ condizione molto accessibile se siete interessate contattare ci ha l indirizzo: cada60626@gmail.com 

venerdì 15 marzo 2019

Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO


Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com
Contattate da parte di Whatsapp su questo numero: +33755811665
offerta di prestito di più 3.000€ a 20.000.000€ condizione molto accessibile se siete interessate contattare ci ha l indirizzo: cada60626@gmail.com 

giovedì 14 marzo 2019

Bonifica dell'amianto: le tecniche più diffuse e le loro caratteristiche

dal blog Design&Style Blog, di Raffaele De Blasio


L’amianto, noto anche come asbesto, è cancerogeno, di conseguenza negli edifici in cui sono presenti elementi realizzati in questo materiale è fondamentale eseguire in modo tempestivo degli interventi di bonifica.

A cosa è dovuta la pericolosità dell'amianto?

La pericolosità dell’amianto è correlata al fatto che questo materiale, una volta usuratosi, rilascia nell’atmosfera delle particelle davvero piccolissime, al punto da poter essere inalate.

È proprio l’inalazione dell’amianto ad essere una minaccia per la salute, ed è purtroppo già accaduto che persone particolarmente esposte ad amianto si siano ammalate e, in alcuni casi, abbiano perduto la vita.

Ma per quale motivo questo materiale è così diffuso se rappresenta un pericolo per la salute?

La scoperta della pericolosità di questo materiale

Purtroppo la scoperta ufficiale del fatto che l’amianto sia cancerogeno è avvenuta successivamente al "boom" del suo utilizzo.

L’amianto è sempre stato considerato un materiale molto interessante a livello edilizio essendo economico e leggero, proprio per questo è stato largamente impiegato per realizzare canne fumarie, coperture, tubazioni, serbatoi, solo per fare alcuni esempi.

Nei primi anni Novanta, dopo alcuni sospetti, si è avuta la conferma scientifica: l’amianto è cancerogeno, di conseguenza dal 1992 in Italia non è più possibile produrre e vendere amianto.

Per quanto questa norma sia perentoria, purtroppo, essa non ha potuto risolvere il problema dell’amianto utilizzato negli anni precedenti nel mondo dell’edilizia, per questo motivo si sono resi necessari migliaia di interventi di bonifica su tutto il territorio italiano.

Ancora oggi, purtroppo, esistono degli elementi in amianto che devono essere bonificati, dunque è molto interessante conoscere quali siano le tecniche più diffuse per eseguire queste operazioni in modo efficace e soprattutto sicuro.

Il ruolo cruciale delle imprese specializzate

Anzitutto, va fatta un’utile premessa: è impensabile immaginare di eliminare l’amianto con soluzioni “fai da te”, di conseguenza è fondamentale affidarsi a delle imprese specializzate.

Le aziende che si occupano di bonifica amianto adottano tutte le precauzioni necessarie per evitare rischi per la salute, sia per i propri operatori che per tutte le persone che si trovano nei dintorni, allo stesso tempo provvedono al corretto smaltimento del materiale e forniscono al cliente tutte le documentazioni che attestano l’effettuazione di un intervento perfettamente conforme con le normative vigenti.

Tra le soluzioni più diffuse per eseguire bonifiche amianto è possibile menzionarne alcune che non possono essere considerate efficaci al 100%, stiamo parlando della rimozione e dalla copertura dell’asbesto con dei teloni in plastica. Scopriamole nel dettaglio.

La rimozione dell'amianto

La rimozione affidata a delle aziende specializzate è sicuramente innocua per gli operatori dal momento che, come detto, queste imprese impongono ai propri dipendenti l’utilizzo di tutti i dispositivi di protezione individuale necessari, tuttavia non scongiura in modo totale l’eventualità che possano configurarsi dei rischi per le persone che si trovano nei dintorni.

Quando gli elementi in amianto vengono scossi, infatti, l'eventualità che si possano di disperdere delle particelle nell’atmosfera è molto concreta, e questo può rappresentare appunto un pericolo per chi si trova nelle vicinanze, anche in considerazione del fatto che i venti possono far “viaggiare” le pericolose particelle per decine e decine di metri.

La copertura dell'amianto con un telo protettivo

L’applicazione di un telone protettivo è una soluzione che si può considerare laddove degli elementi in amianto non siano integrati nella struttura di un edificio, ma siano posati sul suolo.

È tuttavia evidente che anche questa soluzione presenta molte criticità, basti pensare al fatto che un semplice taglio nel telone renderebbe pressoché inutile la sua presenza.

La tecnica dell'incapsulamento

Ben più efficace è invece la tecnica dell'incapsulamento, una soluzione che non a caso viene adottata dalle migliori società operanti in questo settore, come l’impresa edile Palermo Dgeco.

Nell’incapsulamento, prima di procedere alla rimozione degli elementi in amianto, i medesimi sono trattati con delle sostanze che ricreano un involucro sui medesimi e che impediscono così la dispersione di particelle.

Questo procedimento è molto sicuro, sia per gli operatori che per tutto il vicinato, e ovviamente dopo il prelievo degli elementi in asbesto l’azienda incaricata provvede anche al relativo smaltimento.

La tecnica del confinamento

Un’altra tecnica interessante, ma realizzabile solo in taluni casi, è quella del confinamento.

Nel confinamento viene costruita una vera e propria barriera al fine di isolare il materiale in modo totale, impedendo che eventuali particelle possano essere rilasciate sia negli ambienti interni che in quelli esterni.

Viste le sue peculiarità, il confinamento è realizzabile solo laddove sussistano determinate caratteristiche strutturali dell’edificio e soprattutto laddove la presenza del materiale cancerogeno sia limitata a piccole parti.

  

giovedì 14 marzo 2019

Progettare la cameretta gratis, da Fabbrica Camerette

dal blog Progettando arredo e giardino, di Matteo Cereda

Per chi avesse bisogno di pensare alla cameretta per ragazzi è utile approfittare di un prezioso servizio offerto dal negozio di arredo Fabbrica Camerette, specializzato in progetti e preventivi legati appunto allo spazio dei ragazzi, ma che si dedica anche alle camere matrimoniali.

Il bello del servizio offerto da questi punti vendita, che si trovano a Veduggio con Colzano, in provincia di Monza e Brianza, e a Cernusco Sul Naviglio (vicino a Milano), sta nell'offrire gratis e senza impegno un accurato servizio di progettazione e di preventivo.
In questo modo è molto semplice farsi un'idea di qual è la migliore disposizione dell'arredo nella stanza. Il locale del cliente viene minuziosamente ricreato in un ambiente cad 3D, dove si inseriscono anche elementi architettonici quali porte, finestre e termosifone.

A questo punto in base alle esigenze e ai gusti del cliente si ipotizzano possibili arredamenti, inserendo letti, scrivanie, armadiature a seconda di spazi e richieste. Vengono formulate varie proposte, in modo da fornire alternative, modificandole fino a identificare la cameretta perfetta. 

lunedì 11 marzo 2019

Rivestire un camino: i materiali più scelti

dal blog Matita&Compasso, di Andrea Maresca

Il camino sa essere un elemento molto decorativo: il suo stile così suggestivo ed accattivante non passa inosservato e soprattutto, quando è acceso, le atmosfere dell’ambiente divengono molto più accoglienti e rilassanti.

Sebbene, dal punto di vista strettamente funzionale, il camino non sia certo uno dei dispositivi più moderni, il suo fascino continua ad essere indiscusso, anzi queste realizzazioni stanno vivendo una sorta di "seconda giovinezza", essendo sempre più gettonate dai designer di interni.

In quali casi rivestire un camino?

Alcuni camini presentano un design molto piacevole e curato e non necessitano di ulteriori accorgimenti per essere sfoggiati un un qualsiasi ambiente; d’altronde basta ricercare offerte camini a gas online in e-commerce specializzati quali Barzotti per rendersi conto di questo.

Per altri camini, soprattutto modelli piuttosto datati e strutturalmente integrati con l’edilizia dell’immobile, può invece utile eseguire un restyling impreziosendoli con dei rivestimenti.

I rivestimenti per camini possono essere una soluzione ottima se si vuol rendere il loro design più coerente con i propri gusti, ma anche per fare il modo che l’estetica del camino si riveli più adatta al contesto e riesca quindi a ricreare un Interior Design impeccabilmente armonioso.

Le soluzioni relative ai rivestimenti per camini sono davvero tante, scopriamo subito quali sono quelle più gettonate.

Pietra

I rivestimenti in pietra sono tra i più gettonati: questa materia prima ha un fascino indiscusso e il suo tocco decorativo sa essere davvero perfetto per un camino, soprattutto se si intende ricreare uno stile rustico ed accogliente.

Questi rivestimenti, peraltro, favoriscono la propagazione del calore all'interno della stanza, e questo è un ulteriore punto di forza.

Gres porcellanato

Il gres porcellanato è un materiale molto moderno in grado di esaltare la bellezza e la luminosità delle superfici, e può essere una scelta assai intrigante per un camino.

Un rivestimento come questo può essere una scelta interessante per un ambiente elegante e contemporaneo.

Acciaio

L’acciaio satinato o verniciato è un rivestimento non particolarmente diffuso per quel che riguarda i camini, in effetti esso ricrea un colpo d’occhio piuttosto insolito.

Sebbene il design non sia il punto forte di questo materiale, quantomeno per quel che riguarda rivestimenti come questi, esso vanta caratteristiche tecniche interessanti.

Maiolica

La maiolica è un rivestimento altamente decorativo, la scelta perfetta per chi vuol rendere il camino il vero protagonista del contesto in cui è inserito.

Queste superfici si presentano molto briose e luminose e riescono ad adattarsi molto bene sia agli ambienti moderni che a quelli classici, sia a quelli eleganti che a quelli un po’ più informali.

Ovviamente esistono infinite tipologie di maiolica, di conseguenza un materiale come questo consente di spaziare al massimo sul piano estetico, e anche a livello tecnico merita di essere considerato una prima scelta favorendo il mantenimento del calore anche dopo lo spegnimento.

Vetro

Quello in vetro è un rivestimento che si rivolge prettamente agli ambienti moderni.

Tali rivestimenti sono molto semplici e, proprio per questo motivo, hanno la straordinaria capacità di mettere in risalto la bellezza della fiamma.

Legno

Il legno è un rivestimento dal fascino proverbiale, su questo nessuno ha dubbi, tuttavia per quel che riguarda i caminetti non è particolarmente diffuso.

Rivestimenti come questi, ad ogni modo, sono adatti soprattutto alle atmosfere più accoglienti, oppure per ricreare i caldi Interior Design tipici della classica baita di montagna.

Marmo

Il marmo è un materiale che fa rima con eleganza, e anche laddove venga impiegato con tali scopi non smentisce questa sua identità.

Perfetto per gli Interior Design più formali ed eleganti, il marmo vanta anche delle ottime caratteristiche tecniche, in primis quelle legate alla sua straordinaria robustezza.

  

sabato 9 marzo 2019

Stiamo cercando un potenziale acquirente di una grande quantità di kg di oro in polvere, le cui caratteristiche e il cui prezzo sono i seguenti:

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO

Stiamo cercando un potenziale acquirente di una grande quantità di kg di oro in polvere, le cui caratteristiche e il cui prezzo sono i seguenti:
Natura del prodotto: oro giallo
Prezzo. 35 000 €
Qualità. : 22,73 carati
Purezza: 96,64%
Quantità: 135 kg, non esitate a contattarci
Per e-mail: groupe.fiduciaire00@gmail.com 

sabato 9 marzo 2019

Stiamo cercando un potenziale acquirente di una grande quantità di kg di oro in polvere, le cui caratteristiche e il cui prezzo sono i seguenti:

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO

Stiamo cercando un potenziale acquirente di una grande quantità di kg di oro in polvere, le cui caratteristiche e il cui prezzo sono i seguenti:
Natura del prodotto: oro giallo
Prezzo. 35 000 €
Qualità. : 22,73 carati
Purezza: 96,64%
Quantità: 135 kg, non esitate a contattarci
Per e-mail: groupe.fiduciaire00@gmail.com 

sabato 9 marzo 2019

Stiamo cercando un potenziale acquirente di una grande quantità di kg di oro in polvere, le cui caratteristiche e il cui prezzo sono i seguenti:

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO

Stiamo cercando un potenziale acquirente di una grande quantità di kg di oro in polvere, le cui caratteristiche e il cui prezzo sono i seguenti:
Natura del prodotto: oro giallo
Prezzo. 35 000 €
Qualità. : 22,73 carati
Purezza: 96,64%
Quantità: 135 kg, non esitate a contattarci
Per e-mail: groupe.fiduciaire00@gmail.com 

venerdì 8 marzo 2019

Architettura e design: il blog

dal blog Architettura e design, di antonio marotta

design-arredamento


Lo spazio architettura e design vuole essere un contenitore di idee, soluzioni, nuove tendenze con topic centrale la casa e tutti gli spazi abitativi. Lo spazio è inteso come blog dove l'articolista, appassionato di tutto ciò che concerne il tema architettura, arredamento e design, posterà quotidianamente pezzi di qualità che possono aiutare sia il tecnico che il semplice utente a risolvere brillantemente problemi e situazioni relativi al design ed all'arredamento di spazi abitativi e molto altro.


 

mercoledì 6 marzo 2019

prestatore privato

dal blog PRESTITI PRIVATI SENZA COLATERALE, di Marjan Tetickovic


soddisfiamo le esigenze di individui, aziende e organizzazioni. offrendo prestiti privati senza bisogno di garanzie. importo variabile da 10.000 euro a 5.000.000 di euro con un interesse annuo del 3%.

email: 2324company@gmail.com
Viber: +16316333962
 

mercoledì 6 marzo 2019

Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com in 24 ora

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO

Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com
Contattate da parte di Whatsapp su questo numero: +33755811665
offerta di prestito di più 3.000€ a 20.000.000€ condizione molto accessibile se siete interessate contattare ci ha l indirizzo: cada60626@gmail.com 

mercoledì 6 marzo 2019

Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com in 48 ora

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO

Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com
Contattate da parte di Whatsapp su questo numero: +33755811665
offerta di prestito di più 3.000€ a 20.000.000€ condizione molto accessibile se siete interessate contattare ci ha l indirizzo: cada60626@gmail.com 

mercoledì 6 marzo 2019

Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO

Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com
Contattate da parte di Whatsapp su questo numero: +33755811665
offerta di prestito di più 3.000€ a 20.000.000€ condizione molto accessibile se siete interessate contattare ci ha l indirizzo: cada60626@gmail.com 

mercoledì 6 marzo 2019

Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com in 72 ora

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO

Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com
Contattate da parte di Whatsapp su questo numero: +33755811665
offerta di prestito di più 3.000€ a 20.000.000€ condizione molto accessibile se siete interessate contattare ci ha l indirizzo: cada60626@gmail.com 

mercoledì 6 marzo 2019

prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO

Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com
Contattate da parte di Whatsapp su questo numero: +33755811665
offerta di prestito di più 3.000€ a 20.000.000€ condizione molto accessibile se siete interessate contattare ci ha l indirizzo: cada60626@gmail.com 

mercoledì 6 marzo 2019

offerta di prestito tra individui in 72h E-mail: cada60626@gmail.com

dal blog Offerta di prestito a tutta la comunità, di ADA CAVALLARO

Offerta di prestito tra privato urgente E-mail: cada60626@gmail.com
Contattate da parte di Whatsapp su questo numero: +33755811665
offerta di prestito di più 3.000€ a 20.000.000€ condizione molto accessibile se siete interessate contattare ci ha l indirizzo: cada60626@gmail.com 

martedì 5 marzo 2019

Invisalign Center of Mesa Dental

dal blog Invisalign Center of Mesa Dental, di Invisalign Center Of Mesa Dental


https://www.youtube.com/watch?v=i2YUSCavTL4 











 ULTIMI POST INSERITI  
» dal blog Architettura e design
» dal blog Matita&Compasso
» dal blog Offerta di prestito a t
» dal blog Offerta di prestito a t
» dal blog Offerta di prestito a t
» dal blog Design&Style Blog
» dal blog Progettando arredo e gi
» dal blog Matita&Compasso
» dal blog Offerta di prestito a t
» dal blog Offerta di prestito a t
 ULTIMI COMMENTI INSERITI  
ADA 2018
ARCHIVIO
» marzo 2019
» febbraio 2019
» gennaio 2019
» dicembre 2018
» novembre 2018
» ottobre 2018
» settembre 2018
» agosto 2018
» luglio 2018
» giugno 2018
» maggio 2018
» aprile 2018
» febbraio 2018
» gennaio 2018
» dicembre 2017
» novembre 2017
» ottobre 2017
» settembre 2017
» agosto 2017
» luglio 2017
» giugno 2017
» maggio 2017
» aprile 2017
» marzo 2017
» febbraio 2017
» gennaio 2017
» dicembre 2016
» novembre 2016
» ottobre 2016
» settembre 2016
» luglio 2016
» giugno 2016
» maggio 2016
» aprile 2016
» marzo 2016
» febbraio 2016
» gennaio 2016
» dicembre 2015
» novembre 2015
» ottobre 2015
» agosto 2015
» luglio 2015
» giugno 2015
» maggio 2015
» aprile 2015
» marzo 2015
» febbraio 2015
» gennaio 2015
» dicembre 2014
» novembre 2014
» ottobre 2014
» settembre 2014
» agosto 2014
» luglio 2014
» giugno 2014
» maggio 2014
» aprile 2014
» marzo 2014
» febbraio 2014
» gennaio 2014
» dicembre 2013
» novembre 2013
» ottobre 2013
» settembre 2013
» agosto 2013
» luglio 2013
» giugno 2013
» maggio 2013
» aprile 2013
» marzo 2013
» febbraio 2013
» gennaio 2013
» dicembre 2012
» novembre 2012
» ottobre 2012
» settembre 2012
» agosto 2012
» luglio 2012
» giugno 2012
» maggio 2012
» aprile 2012
» marzo 2012
» febbraio 2012
» gennaio 2012
» dicembre 2011
» novembre 2011
» ottobre 2011
» settembre 2011
» agosto 2011
» luglio 2011
» giugno 2011
» maggio 2011
» aprile 2011
» marzo 2011
» febbraio 2011
» gennaio 2011
» dicembre 2010
» novembre 2010
» ottobre 2010
» settembre 2010
» agosto 2010
» luglio 2010
» giugno 2010
» maggio 2010
» aprile 2010
» marzo 2010
» febbraio 2010
» gennaio 2010
» dicembre 2009
» novembre 2009
» ottobre 2009
» settembre 2009
» agosto 2009
» luglio 2009
» giugno 2009
» maggio 2009
» aprile 2009
» marzo 2009
» febbraio 2009
» gennaio 2009
» dicembre 2008
» novembre 2008
» ottobre 2008
» settembre 2008
» agosto 2008
» luglio 2008
» giugno 2008
» maggio 2008
» aprile 2008
» marzo 2008
» febbraio 2008
» gennaio 2008
» dicembre 2007
» novembre 2007
» ottobre 2007
» settembre 2007
» agosto 2007
» luglio 2007
» giugno 2007
» maggio 2007
» marzo 2007
» febbraio 2007
» gennaio 2007
» dicembre 2006
» novembre 2006
» ottobre 2006
» settembre 2006
» agosto 2006
» luglio 2006
» giugno 2006
ADA 2018
T.MOON
Condizioni generali | Informativa PrivacyCookie  | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2001-2019 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 n°iscrizione ROC 21492 - Tutti i diritti riservati