Data : 17/01/2019
Matita&Compasso
home + architetture + case & interni + concorsi + eventi + progetti + progettisti + blog + prodotti +
T.MOON
MATITA&COMPASSO
il blog di Andrea Maresca


giovedì 24 gennaio 2019

Lavorare da casa: come allestire un ufficio domestico?

Sono sempre di più, in Italia, le persone che lavorano da casa.

La diffusione di connessioni ad Internet molto performanti, su tutte la fibra ottica, ha sicuramente contribuito nel rendere questa possibilità assolutamente realizzabile, di conseguenza per tantissime professioni la presenza fisica in ufficio ha smesso di essere indispensabile.

Allo stesso tempo va evidenziato che trovare un lavoro dipendente è sempre molto più difficile, di conseguenza tante persone cercano di far fruttare le loro competenze offrendo i loro servizi direttamente online, operando dunque come liberi professionisti.

Allestire un ufficio domestico: un argomento sempre più attuale

Al di là di questo, è un dato di fatto che tantissime persone abbiano l’esigenza di allestire un vero e proprio ufficio domestico, un’impresa che può non essere semplice, soprattutto laddove la metratura della propria casa sia contenuta.

Tramite alcuni piccoli accorgimenti, tuttavia, si può allestire uno “studio professionale” comodo e funzionale anche nelle case più piccole.

Perfettamente consapevoli del fatto che sempre più persone hanno tale esigenza, molte aziende hanno scelto di trattare quest’argomento nei propri blog, come è il caso di Lops Arredi, specializzata in mobili Milano, vediamo dunque quali sono gli aspetti a cui è importante dedicare la dovuta attenzione.

Sedie: rigorosamente modelli da ufficio direzionali

Anzitutto è indispensabile scegliere una sedia idonea: lavorare da casa significa restare seduti per molte ore, di conseguenza la comodità e l’ergonomia sono fattori indispensabili.

A tale riguardo, non c’è alcun dubbio sul fatto che i modelli ideali siano le classiche sedie da ufficio, ovvero quelle direzionali dotate di 5 rotelle alla loro base e di uno schienale sufficientemente alto.

Non tutti sanno che nei contesti lavorativi tali sedie sono addirittura obbligatorie, proprio perché preservano la salute dell’impiegato e lo aiutano a risentire il meno possibile del mantenimento prolungato di tale postura, e allora perché rinunciarvi se si lavora da casa?

Ricavare un ufficio nella zona Living

Come si diceva, spesso gli studi domestici vengono ricavati in stanze piuttosto piccole, di conseguenza può essere un’idea allettante quella di creare il proprio “home office” ricavandolo dalla zona Living.

Per definire quest’area all’interno della stanza si può acquistare una libreria dalla struttura piuttosto alta e utilizzarla come un vero e proprio separé, in alternativa si possono scegliere delle vere e proprie pareti divisorie, elementi che sanno rivelarsi molto decorativi e che si possono rimuovere con la massima facilità laddove se ne dovesse avere l’esigenza.

Altri suggerimenti preziosi

Non è necessario prevedere una scrivania dalle dimensioni importanti, ovviamente ammenoché non si abbia la necessità di avere a portata di mano molti diversi oggetti, e può essere senz’altro un’ottima idea quella di posizionarla in corrispondenza di una parete, in modo da favorire la concentrazione.

Gli esperti di Interior Design sono soliti indicare, a chi ha bisogno di realizzare un ufficio domestico, un mobile che sta vedendo crescere in modo importante il suo successo, ovvero la madia.

La madia è in effetti poco ingombrante, molto accattivante sul piano estetico e allo stesso tempo piuttosto capiente; tale mobile dall’assetto ribassato può dunque essere un’opzione molto valida per allestire un archivio, dunque per conservare faldoni, documenti, fatture e quant’altro.

Negli ambienti dalle dimensioni contenute è sempre una buona regola quella di valorizzare gli spazi in altezza, di conseguenza può essere una buona idea quella di prevedere delle mensole, delle librerie e dei mobili sospesi, in modo da rendere il contesto ben attrezzato pur essendo tutt’altro che ampio.

Parola d'ordine personalizzazione

Infine, un consiglio semplice ma importante: nel proprio ufficio domestico si dovranno trascorrere molte ore, di conseguenza è utile renderlo un ambiente “su misura”, sia a livello funzionale che estetico.

Lavorare in un ambiente che piace e che è considerato soggettivamente confortevole può senz’altro avere dei risvolti positivi sull’attività professionale, di conseguenza non può che essere un buon consiglio quello di impostare l’arredo dell’ufficio domestico in un modo fortemente personalizzato.

 



postato da Andrea Maresca giovedì 24 gennaio 2019 alle ore 18:32    | commenti: 2 | scrivi un commento |





martedì 15 gennaio 2019

Legno sempre più protagonista nell'edilizia: il suo impiego nel moderno Parco Nato

Il legno si sta ritagliando degli spazi sempre più importanti nel mondo dell’edilizia, e ciò non è dovuto soltanto alla proverbiale ed indiscussa bellezza di questa materia prima.

Gli studi tecnici relativi a questo materiale stanno infatti mettendo in evidenza una serie di caratteristiche che lo rendono un’autentica prima scelta per quel che riguarda la costruzione di edifici.

Non solo prefabbricati, ma anche immobili di alto livello

Si stanno diffondendo in modo importante le casette in legno prefabbricate, un’alternativa all’edilizia classica la quale può rivelarsi ottima per chi non ha grosse pretese a livello di metratura e di comfort

Sarebbe tuttavia un grosso errore credere che l’impiego di questa materia prima riguardi solo questo tipo di realizzazioni: aziende specializzate quali Area Legno, ad esempio, possono occuparsi con successo della realizzazione di case in legno personalizzate di qualsiasi grandezza.

È proprio il legno il protagonista di un avveniristico progetto realizzato a Gaeta, in provincia di Latina, il quale sta suscitando interesse e curiosità a livello internazionale: stiamo parlando di Parco Nato.

Parco Nato, il più grande parco residenziale del Centro-Sud

Parco Nato è il più grande parco residenziale della zona Centro-Sud della nazione, un vero e proprio quartiere che nasce da un’iniziativa privata, essendo stato progettato dalla società S.E.R.I. S.p.a., e che vanta dei numeri davvero notevoli.

La sua superficie totale ammonta a 9.000 mq, di cui ben 2.250 di area verde; 1.200 mq sono dedicati agli impianti sportivi, 700 mq riguardano le aree giochi per bambini, non mancano inoltre 3.500 mq di parcheggio e spazi in sosta.

Si diceva appunto che il legno è il protagonista di queste moderne costruzioni, le quali sono realizzate esattamente facendo ricorso alla tecnologia X-LAM, basata su una particolare incastonatura dei vari pannelli.

Il livello di efficienza energetica che contraddistingue le unità abitative di Parco Nato è eccellente: tutti gli edifici che compongono il complesso appartengono infatti alla classe energetica A, ovvero la migliore in assoluto, e nel raggiungimento di tale “traguardo” l’impiego del legno ha sicuramente un ruolo cruciale.

Sicurezza antisismica e antincendio

Molte altre caratteristiche tecniche contribuiscono a rendere questo parco residenziale un complesso davvero molto speciale, come ad esempio il fatto di essere antisismico.

Il legno è considerato infatti un materiale antisismico eccellente per via della sua leggerezza e della sua flessibilità, e specifici test hanno confermato la grande capacità di tali costruzioni di resistere ad eventuali scosse.

Al contrario di quanto si potrebbe credere, costruzioni quali quelle in questione sono una scelta ottimale anche per quel che riguarda la resistenza ad eventuali incendi.

Il legno è un materiale infiammabile, è vero, ma è una soluzione ampiamente preferibile rispetto ai materiali edili più classici in quanto si infiamma inizialmente solo a livello superficiale: in questo modo è possibile escludere in modo categorico l’eventualità che l’edificio possa subire dei danni di carattere strutturale nei normali tempi necessari per lo spegnimento completo dell’incendio.

Altre importanti caratteristiche

Gli immobili di questo complesso eccellono anche dal punto di vista dell’isolamento termico ed acustico, fattori importantissimi rispettivamente nell’ottica dell’efficienza energetica e del comfort, e tutti gli elementi sono progettati rivolgendo la massima attenzione sia alle esigenze di efficienza energetica che a quelle di coibentazione acustica, inclusi i pavimenti e le coperture.

Come non sottolineare l’avanguardia delle tecnologie: le varie unità abitative sono dotate di sistemi domotici che favoriscono in modo importante l’efficienza energetica scongiurando qualsiasi forma di spreco e rendendo allo stesso tempo le abitazioni davvero eccellenti sul piano del comfort.

Tutto lascia immaginare che il legno, materiale sempre molto amato per la sua straordinaria capacità di ricreare delle atmosfere riposanti ed eleganti, sarà impiegato in modo sempre più massiccio nell’edilizia, e la scelta di questa materia prima per la costruzione di un progetto così moderno ne è una chiara conferma.

 



postato da Andrea Maresca martedì 15 gennaio 2019 alle ore 13:22    | commenti: 1 | scrivi un commento |





venerdì 4 gennaio 2019

Arredare un soggiorno moderno: alcuni utili consigli

Sono davvero tantissime le persone che, dinanzi alla necessità di arredare un soggiorno, optano per uno stile moderno, ma quali possono essere dei validi consigli per chi ha quest’obiettivo?

Il concetto di arredo moderno è in realtà molto vasto, di conseguenza si può assolutamente spaziare con la fantasia, tuttavia vi sono comunque alcune soluzioni di design che possono essere considerate degli autentici capisaldi e che meritano quindi di essere evidenziate.

Anzitutto va riscontrato che i mobili moderni tendono a presentare delle linee più essenziali rispetto agli elementi d’arredo più classici, i quali sono spesso elaborati e ricchi di dettagli; nei mobili di ultima generazione, inoltre, le geometrie sono spesso protagoniste.

Divani, poltrone e pouf moderni

I divani e le poltrone sono sicuramente dei mobili di fondamentale importanza in un soggiorno, e se si vuol arredare la stanza in stile moderno è ideale optare per dei modelli dal disegno lineare e minimalista, contraddistinti da fodere perfettamente lisce o al più abbellite da piccoli dettagli quali delle cuciture in rilievo.

Quanto ai materiali di rivestimento si può assolutamente spaziare, dal tessuto alla pelle fino alla cosiddetta ecopelle, inoltre sono perfetti per un contesto moderno quei divani che presentano strutture particolari, come è il caso dei divani angolari e dei cosiddetti divani con penisola.

Anche i pouf e le panche sanno essere ideali per un ambiente moderno, a condizione che presentino un’estetica analoga a quella dei divani e delle poltrone di cui abbiamo appena parlato.

Mobili in vetro, credenze e affini

In un soggiorno, si sa, non può mancare un bel televisore, di conseguenza in zona giorno moderna è più che azzeccato un mobile TV, un elemento d'arredo dalle forme audaci e geometriche e dall’assetto piuttosto basso il quale sposa alla perfezione con le esigenze contemporanee.

Spesso nei soggiorni moderni si evitano le credenze, dei mobili considerati tipicamente classici, tuttavia in commercio sono disponibili anche delle varianti moderne che potrebbero essere eccezionali in una stanza dal design contemporaneo.

Il vetro è un materiale dal fascino indiscusso, gettonatissimo nei soggiorni Retrò ma in grado di rivelarsi eccezionale anche in un contesto moderno: le vetrine moderne, contraddistinte da linee essenziali e da caratteristiche tecniche di ultima generazione quali i sistemi di chiusura soft-close, possono essere una splendida scelta per chi vuol arredare un soggiorno orientandosi verso questo tipo di design.

Per quel che riguarda il vetro non mancano neppure delle splendide creazioni realizzate interamente in questo materiale, dunque tavolini, scrivanie e consolle in vetro curvato destinate a rivelarsi un vero gioiello grazie alle loro sobrie e delicate trasparenze.

Pareti attrezzate: ideali per un soggiorno moderno

Fanno assolutamente rima con modernità le pareti attrezzate, le quali sfruttano gli spazi in altezza, piuttosto che in ampiezza.

Le pareti attrezzate possono includere mobili sospesi di vario tipo, da quelli ad ante a quelli a cassetti, senza trascurare mensole, piani porta TV ed elementi decorativi di ogni tipo; queste composizioni hanno un’estetica di grande impatto e sono destinate ad essere le vere protagoniste del soggiorno.

Oggi si può acquistare davvero di tutto in rete, e i mobili non fanno eccezione: comprare online elementi d’arredo di ogni tipo è ormai una realtà molto consolidata, e la cosa non stupisce dal momento che i migliori e-commerce specificano tutti i dettagli tecnici dei loro prodotti, senza trascurare la possibilità di vedersi recapitare comodamente a domicilio degli oggetti pesanti, ingombranti e tutt’altro che agevoli da trasportare.

Se si vuol arredare una stanza, che si tratti di un soggiorno o anche di un contesto differente, non può che essere una buona idea quella di scegliere ed acquistare il mobilio nella sua interezza in modo che sia perfettamente coordinato.

Se si acquista presso siti web che offrono un assortimento particolarmente vasto, come ad esempio CasaArredoStudio.it, si può arredare un soggiorno in modo completo anche con un unico ordine.

 



postato da Andrea Maresca venerdì 4 gennaio 2019 alle ore 17:33    | commenti: 2 | scrivi un commento |



« Mese di febbraio

CHI SONO
Andrea Maresca

vai alla mia
scheda progettista

ULTIMI COMMENTI IN QUESTO BLOG
Barbara - 31/01/2019 18:32:00
... Buongiorno. Mi chiamo Barbara, ho beneficiato di un prestito di 18.000 € ...


Barbara - 31/01/2019 17:21:00
... Buongiorno. Mi chiamo Barbara, ho beneficiato di un prestito di 18.000 € ...



<< marzo 2019
dom
lun
mar
mer
gio
ven
sab
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

ARCHIVIO
» marzo 2019
» gennaio 2019
» dicembre 2018
» novembre 2018
ADA 2018
Blog by Archiportale.com