Nikolatesla

Mixonomi

Caccaro


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

NEXTONE

Roma celebra Francesco Borromini a 350 anni dalla morte
Un palinsesto di mostre, visite e incontri alla scoperta dei capolavori dell'architetto
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  
27/12/2017 - A 350 anni dalla scomparsa di Francesco Borromini, la città di Roma ne celebra il genio con un calendario ricco di iniziative. La collaborazione tra i Musei Vaticani, l'Accademia di San Luca, l'Università La Sapienza, l'Accademia di Belle Arti di Roma e il MAXXI dà vita a una mostravisite guidate alla scoperta dei capolavori dell'architetto e una serie di conferenze con alcuni dei maggiori architetti internazionali che analizzeranno insieme l'attualità del pensiero di Borromini. 

Riflessivo, colto e problematico, Borromini si distinse a quei tempi per aver dedicato la sua vita tormentata alla sola attività dell'architetto, imponendo la netta rottura con gli schemi e i principi rinascimentali cinquecenteschi. Da dicembre 2017 a marzo 2018 un palinsesto di mostre, visite guidate e giornate di studio animerà Roma, città che Borromini scelse come unico luogo del suo lavoro, con l'intento di far conoscere il fascino e il patrimonio che quest'importante figura ci ha lasciato in eredità.

Alcune delle iniziative in programma:

Francesco Borromini. I disegni della Biblioteca Apostolica Vaticana
mostra a cura di Alessandra Rodolfo
12 dicembre 2017 - 5 gennaio 2018 

Musei Vaticani. Pinacoteca, sala XVII ingresso da viale del Vaticano, Roma

Una selezione, concentrata su pochi ma rilevanti esempi del corpus grafico borrominiano sarà esposta fino al 5 gennaio presso la Sala XVII della Pinacoteca dei Musei Vaticani.
L'esposizione, curata da Alessandra Rodolfo, è legata principalmente all'attività dell'artista durante il pontificato di Innocenzo X Pamphilj e si compone di quattro disegni per la Fontana dei Fiumi di piazza Navona, per la Porta urbica di San Martino al Cimino a Viterbo, per il restauro della Piramide sepolcrale di Caio Cestio; vi saranno inoltre alcuni disegni per la Basilica di San Giovanni in Laterano che testimoniano l'impegno dell'artista per il restauro dell'edificio religioso che lo vide impegnato in vista dell'Anno Santo del 1650.
Per l'occasione, in mostra anche il disegno relativo ad un progetto non realizzato per San Paolo fuori le mura concesso in prestito da Paolo Portoghesi e appartenuto alla collezione di Marcello Piacentini, nonché alcuni schizzi volti a testimoniare ulteriormente la grande versatilità dell'architetto ticinese che lo portò ad essere senza dubbio uno dei principali protagonisti del Seicento romano.

Nei luoghi di Borromini
visite, lezioni e letture sulle principali architetture
da gennaio a marzo 2018
Nell'ottica di far scoprire tutto il patrimonio lasciato ai posteri dall'architetto, a partire dal mese di gennaio e fino al mese di marzo, l'Università La Sapienza organizzerà una serie di visite guidate alla scoperta dei luoghi simbolo progettati dal Borromini, da Palazzo Spada al Palazzo di Propaganda Fide, da Palazzo Barberini alla Chiesa di Santa Lucia in Selci, da Palazzo Carpegna alla Chiesa di San Carlo alle Quattro Fontane, e tanti altri ancora.

Missa Ecce Sacerdos magnus
Messa a tre cori
Il 27 gennaio 2018, sarà eseguita nella Chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza la Missa Ecce Sarcedos Magnus, composizione di Orazio Benevolo, fra i massimi esponenti nel panorama musicale romano del XVI secolo. L'esecuzione verrà preceduta dai saluti del Rettore della Chiesa di Sant'Ivo alla Sapienza, Mons. Sergio Bonanni, da una introduzione di Paolo Portoghesi e da una breve prolusione del musicologo Luca Della Libera, docente presso il Conservatorio Licinio Refice, sul tema Sant'Ivo alla Sapienza e la musica barocca.

Borromini e l'architettura moderna
giornate di studio al MAXXI e alla Sapienza
marzo 2018

Sempre in collaborazione con la Sapienza, nel mese di marzo, il MAXXI dedicherà all'architetto un ciclo di conferenze (date ancora da definire) all'interno delle quali i protagonisti dell'architettura contemporanea internazionale come Frank O. Gehry, Arata Isozaki, Mario Botta, Francesco Cellini, Francesco Dal Co, Massimiliano Fuksas,  Alessandra Montuori, Francesco Moschini, Paolo Portoghesi, Giancarlo Priori, Franco Purini, Luca Ribichini, Antonino Saggio, Alessandro Sartor, Carlo Severati e Luca Zevi, discuteranno sull'attualità del pensiero e dell'opera di Francesco Borromini, analizzandone gli aspetti che l'hanno portato a distinguersi dalle figure che operavano ai suoi tempi.
 

 


  Scheda evento:
Mostra:
01/12-31/03 ROMA
Roma celebra Francesco Borromini


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

Non hai un account Facebook?Clicca qui Utilizza il mio account Facebook
  Scheda evento:
01/12-31/03 ROMA
Roma celebra Francesco Borromini

 NEWS CONCORSI
+17.01.2018
Matera, city of culture. A museum for the ancient city
+16.01.2018
IV Premio Carlo Pucci per Tesi di Architettura e Paesaggio
+15.01.2018
Through the Prison Wall - 'Contatto' tra carcere e città
+12.01.2018
Kaira Looro Competition: un Centro Culturale in Senegal
+11.01.2018
Atlante dell’architettura contemporanea italiana
tutte le news concorsi +

ADA 2017
NEXTONE
Condizioni generali | Informativa Privacy | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2005-2018 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 - Tutti i diritti riservati