Staff Décor

Kerlite Wonderwall

Tarkett

Burov

Recer


SPECIALE MILANO DESIGN WEEK
SPECIALE MAISON&OBJET
SPECIALE LONDON DESIGN FESTIVAL
SPECIALE IMM COLOGNE
INTERVISTE - DESIGN TALKS

DORTHZ

A Rolo la nuova sede MTA di Nicola Tommaso Bettini
Grandi scatole massive in alluminio VS scatole più piccole vetrate
Autore: cecilia di marzo
segnala ad un amico | versione stampabile
Dimensione testo  

03/06/2015 - Il progetto del nuovo Centro ricerche MTA, azienda leader nella produzione di componenti elettronici ed elettromeccanici per il mercato Automotive, OffHighway e Race, porta la firma dell'arch. Nicola Tommaso Bettini, in collaborazione con l'arch. Giuseppe Falchetti. Esso risponde al bisogno specifico della committenza di definire, di un ambiente complesso ed organizzato ma al tempo stesso di grande suggestione, uno spazio funzionale e rappresentativo e al contempo di un nuovo luogo per le persone e per il lavoro. 

L’impianto generale si realizza nella composizione di semplici volumi squadrati che toccandosi realizzano una micro-urbanizzazione che, nel suo insieme, costituisce un luogo nuovo, continuo ed integrato. 

La prossimità o distanza di questi solidi puri definisce un rapporto spaziale preciso dove tutte le attività lavorative e di ricerca trovano la loro ideale collocazione e reciproca interazione. 

I volumi definiscono un sistema connettivo estremamente fluido e funzionale ed essendo caratterizzati da altezza e proporzioni differenti generano un “paesaggio” sempre mutevole. Ogni parte del progetto è differente, ma è al contempo parte integrante della stessa unità progettuale. 

I materiali che costituiscono i vari edifici sono il vetro e l’alluminio: nelle grandi scatole massive in alluminio sono concentrate le attività produttive, di ricerca e di stoccaggio delle materie prime e del prodotto finito, mentre in quelle più piccole vetrate sono stati collocati gli uffici direzionali, oltre al servizio di ristorazione aziendale, la sala dei corsi per il continuo aggiornamento dei ricercatori e gli spogliatoi. 

L’edificio direzionale principale si sviluppa su due livelli fuori terra, collegato all’area produttiva attraverso un volume più basso al livello del piano di campagna. Il fulcro del progetto degli spazi interni è rappresentato dalla presenza nel volume riservato agli uffici direzionali di un’ampia corte rettangolare a doppio volume caratterizzata in copertura da un profondo taglio di luce zenitale che ospita un vero e proprio giardino d’inverno.  


  Scheda progetto: MTA Rolo
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto
Vedi Scheda Progetto


Consiglia questa notizia ai tuoi amici
Inserisci un commento alla News

Non hai un account Facebook?Clicca qui Utilizza il mio account Facebook

ULTIME NEWS SU ARCHITETTURA E DESIGN
18.08.2017
Un prototipo abitativo energeticamente autonomo in pultruso
16.08.2017
Il nuovo centro ospedaliero e di ricerca a Nairobi
14.08.2017
Villa Manin: know how e tecnologie innovative
» le altre news


EVENTI SU ARCHITETTURA E DESIGN
15/09/2017 - palazzo della triennale, milano
Ettore Sottsass There is a Planet
Una mostra monografica dedicata a Ettore Sottsass in occasione del centenario della nascita
03/10/2017 - miami beach convention center
ICFF Miami 2017

12/10/2017 - padova
IlluminoTronica 2017

» gli altri eventi
  Scheda progetto:
Tommaso Bettini Architetto

MTA Rolo

 NEWS CONCORSI
+17.08.2017
MYllennium Award 2017 | My City: prorogata la scadenza
+15.08.2017
Desita Award - Pizza Experience: nuovo look per il mondo della pizza
+11.08.2017
25° concorrimi – Torino, L’Unione Industriale si veste di nuovo
+09.08.2017
L’Italia di Zaha Hadid: il #PhotoContest del MAXXI
+07.08.2017
Il Premio Codega festeggia i cinque anni
tutte le news concorsi +

ADA 2017
DORTHZ
Condizioni generali | Informativa Privacy | Note Legali | Assistenza | Lavora con noi | Pubblicità |  Rss feed
© 2005-2017 Edilportale.com Spa, P.IVA 05611580720 - Tutti i diritti riservati