home + architetture + case & interni + concorsi + eventi + progetti + progettisti + blog + prodotti +
La Nuova Generazione Velux
mercoledì 10 febbraio 2010

12° classificato al Concorso Internazionale per il " Padiglione Italiano a Shanghai 2010"

dal blog Make Up architectural, di MASSIMO VITI


L Italia, culla del mondo antico e nostra penisola felice è una piccola nazione dove da sempre grandi talenti lasciano segni indelebili nella storia dell umanità.

La creatività italiana, il gusto, la cucina, la tecnologia sono diventati identità del modo di vivere nel mondo.

La diversità del territorio, degli uomini e delle tradizioni sono la forza del nostro popolo.

Il nostro territorio é cosi riccamente vario da non trovare uguali in nessuna altra parte del mondo: in nessun altro luogo si può respirare la luce di Venezia, i profumi di Palermo, la saggezza di Roma, ;eleganza di Milano, siamo orgogliosi di essere italiani; ma noi siamo anche la spazzatura, le architetture abusive o quelle ferite, le nostre città ed il nostro territorio siamo noi come pure i monumenti offesi e le coste deturpate; i nostri paesi e le nostre città oramai respirano con noi.

Così se potessimo porre delle domande alle nostre città sulla qualità della vita che sognano, forse queste città ci risponderebbero, esse si potrebbero parlare e rispondere perché da sempre di notte ascoltano i sogni degli uomini che le abitano

better city, better life

all;alba del nuovo millennio appena iniziato

le nostre città aspettano e sognano uomini diversi,

le nostre città aspettano e sognano uomini nuovi,

le nostre città aspettano e sognano uomini ,

uomini che riescono a vedere la vita da una prospettiva diversa

uomini che hanno deciso di risvegliarsi a nuova vita

uomini che hanno deciso di cambiare per cambiare il mondo

uomini che hanno deciso di mollare e sbocciare

una penisola di uomini sensibili,

una penisola di fiori che sbocciano.

Il progetto prende così atto e forza dal motto ; better city, better life ; girando la domanda direttamente alla parte interessata, la Città, partendo da quella costituita da una sola coppia arrivando a quella formata da milioni di persone.

Copiare una forma organica pensando di riprodurre la perfezione della natura

in un pezzo di città non ha funzionato; piuttosto può avere senso cambiare l;uomo che sogna e progetta il mondo intorno a se: cambiare per cambiare il mondo.

Il progetto è composto da una struttura esterna leggera e sensibile come la pelle: questa è l essenza del progetto.

Lenergia del sole muove il mondo e come la pelle il padiglione è sensibile, si muove e cambia forma e colore; appesi ad un cavo in acciaio e sospesi nel vuoto milioni di boccioli di fiore in polimeri speciali caratterizzati da una memoria di forma si schiudono cambiando colore con l aumentare della temperatura esterna.

La struttura di copertura leggera di 3550 mq. protegge e accoglie al suo interno la struttura vera e propria del padiglione espositivo. Questa struttura ricorda la forma di una mano aperta che mostra un seme che si è appena schiuso.

Due rampe leggere completano e tagliano lo spazio collegando i due piani mentre una grande vasca chiude il margine esterno e crea ombre e riflessi .

Il padiglione è costituito da una struttura metallica prefabbricata; gli elementi verticali, e quelli orizzontali sono in lamiera grecata e vengono assemblati a secco sul posto; tutto é pensato per essere montato anche in scala ridotta, poiché tutti componenti del progetto sono ripetibili, seriali e portanti.

La struttura espositiva conta due piani nella parte centrale A e tre piani nella coda B che esce, si innalza e domina libera sia la vista sul fiume, sia gli incroci della struttura leggera a frangisole con i fiori.

La tamponatura è prevista in telai metallici indipendenti e portanti, chiusi da cristalli fumé.

Dal piano terreno due rampe incrociate, una larga esterna ed una interna, si alzano lentamente per permettere l’accesso al piano primo senza perdere l’effetto ed il contatto.



postato da MASSIMO VITI mercoledì 10 febbraio 2010 alle ore 17:06    | commenti: 0 | Bookmark and Share



 Commenti:

 Nessun commento inserito per questo messaggio



 Inserisci un commento:
Il tuo indirizzo IP:   54.227.62.141
Nome e cognome:  
E-mail:  
Commento:
(max: 8000 caratteri)  
  Ricopia qui il codice visualizzato a lato
Attenzione: i seguenti commenti non sono moderati dalla redazione. Ogni utente (individuabile mediante tracciamento IP) si assume la piena responsabilità del contenuto delle proprie affermazioni.

 il blog di
 MASSIMO VITI

<< aprile 2014
dom
lun
mar
mer
gio
ven
sab
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      


ULTIMI POST INSERITI
» lunedì 6 giugno 2011
inaugurazione Strike-bar-restaurant


» giovedì 8 luglio 2010


» venerdì 28 maggio 2010
New Opening 2 Banki


» giovedì 29 aprile 2010
Concorso per la progettazione di chioschi commerciali


» martedì 27 aprile 2010
Massimo Viti per Bruna e la sua Quercia Rossa .


» sabato 10 aprile 2010
Ristrutturazione ed Arredamento di una Torre ad Ostuni


» giovedì 8 aprile 2010
NEW GRAFIC - FOR RESTAURANT -


» domenica 28 marzo 2010
new Grafic For Helmets


» sabato 27 marzo 2010
Working in Progress


» mercoledì 10 febbraio 2010
12° classificato al Concorso Internazionale per il " Padiglione Italiano a Shanghai 2010"



ARCHIVIO
» giugno 2011
» luglio 2010
» maggio 2010
» aprile 2010
» marzo 2010
» febbraio 2010


» torna al blog
» torna alla room Archiportale
Blog by Archiportale.com